Iscriviti

Google I/O: ecco le novità presentate a San Francisco

Google I/O: ecco le novità presentate a San Francisco, che riguardano il settore delle auto ma anche dispositivi indossabili e l'intrattenimento da salotto con la nuova Android TV

Smartphone e Tablet
Pubblicato il 26 giugno 2014, alle ore 14:10

Mi piace
0
0
Google I/O: ecco le novità presentate a San Francisco

Tante le novità presentate dal big del web al Keynote della conferenza I/O di Google. Il protagonista dell’evento è stato Sundar Pichai, presidente della divisione Android di Google, nonché promotore del browser Chrome.

Google, negli ultimi anni, si è occupata di avvicinarsi sempre più alla vita quotidiana degli utenti ma mai come ora. Ci sono utilità e brevetti firmati dall’azienda di Mountain View che trovano applicazioni in ogni settore, dalle auto ai dispositivi indossabili, fino ad arrivare anche alla casa.

Sul palco del Moscone Center di San Francisco è stato annunciata la versione 5.0 di Android ed il lancio di un decoder che si insinui sul mercato facendo concorrenza ai servizi streaming di Apple ed Amazon. Ma ciò che ha suscitato maggior interesse è stato il debutto dell’Auto Link, l’innovativa piattaforma destinata all’infotainment degli autoveicoli.

Auto Link, disponibile entro la fine dell’anno, è stato realizzato con la collaborazione di Nvida ed ha tutte le funzionalità di uno smartphone, esattamente come la proposta della casa di Cupertino, Car Play. Già ben 40 marchi, fra cui Fiat e Maserati, hanno chiesto le licenze per integrare a bordo delle proprie auto questo software.

Inoltre, si è dato ampio spazio ai dispositivi indossabili, confermando il trend del momento. Sono sati, infatti, presentati i nuovi smartwatch che portano oltre la firma di Samsung (Gear live) anche quella di Motorola (Moto 360) ed LG (Lg Watch), nei quali si troverà installato la versione Android Wear.

Il Google IO, che si concluderà oggi, ha mostrato il nuovo sistema Android TV, che potrà essere controllato via smartphone o smartwatch oppure con semplici comandi vocali. L’ottima notizia è che tale software sarà integrato nei televisori dei brand Sony e Sharp.

L’annuncio più eclatante, però, riguarda senza dubbio l’iniziativa Android One, che mira ad ampliare ulteriormente il già vasto pubblico degli smartphone, in modo particolare nei paesi in via di sviluppo. Si prevede, infatti, di mettere in commercio un device di fascia bassa che abbia un costo inferiore ai 100 dollari, creando lo smartphone per “l’altro miliardo di persone” che ancora non ne ha uno.

Video interessanti:
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!