Iscriviti

Dalla Cina, i top gamma Meizu 15 e Meizu 15 Plus, ed il medio gamma Meizu M15

Meizu, noto produttore cinese di telefonia mobile, rinnova la sua gamma di smartphone, annunciando due top gamma, i Meizu 15 e Meizu 15 Plus, dall'aspetto tradizionale, ed un device di fascia medio bassa, il Meizu M15, con monocamera posteriore.

Smartphone e Tablet
Pubblicato il 22 aprile 2018, alle ore 19:09

Mi piace
11
0
Dalla Cina, i top gamma Meizu 15 e Meizu 15 Plus, ed il medio gamma Meizu M15

Dopo una lunga serie di indiscrezioni, anche il manufacturer cinese Meizu ha rinnovato la sua linea di smartphone, attenzionando sia la fascia dei top gamma, grazie ai Meizu 15 (standard e Plus), che quella dei medio gamma, in virtù del nuovo Meizu M15.

Meizu 15 e Meizu 15 Plus: punti in comune

I Meizu 15 e Meizu 15 Plus hanno diversi elementi in comune, a cominciare dall’ormai poco diffuso sensore a infrarossi (per farne dei telecomandi). In ambito fotografico, vi è una selfiecamera da 20 megapixel con riconoscimento facciale (f/2.0 nel 2°), ed una doppia fotocamera sul retro, sopra l’anellino per i 6 Flash LED: il primo sensore (f/1.8) è un grandangolare (1/2.3″) Sony IMX380 (pixel grandi 1.55 micron) da 12 megapixel, con stabilizzazione ottica quadriassiale e messa a fuoco ibrida (laser/rilevamento di fase), mentre il secondo (f/2.0) è un sensore telescopico Sony IMX350 da 20 megapixel.

In ambito audio, sia il Meizu 15 che il Meizu 15 Plus integrano uno speaker stereo ed il jack da 3,5 mm per le cuffie cablate mentre, per quel che riguarda la sicurezza, i nuovi top gamma Meizu non si fanno mancare neanche un comodo sensore per le impronte digitali, posto nella lunetta inferiore frontale, sotto il circolare tasto Home (come di consueto arricchito con varie gesture): per il resto, anche il lato software presenta elementi d’assonanza, con un ampio uso dell’intelligenza artificiale, e l’impiego di Android Nougat 7.1.2 (con interfaccia Flyme OS 7 e Game Mode), in ambedue i device. 

Meizu 15: elementi distintivi

Il Meizu 15 (143 × 72.7 × 7.25 mm, per 152 grammi) propone un display SuperAMOLED da 5.46 pollici, con risoluzione FullHD ed ampio contrasto (10000:1): il processore è un octa core (quattro core a 2.2 GHz, gli altri quattro a 1.8 GHz) Snapdragon 660, assistito da una GPU Adreno 512 e da 4 GB di RAM, con lo storage previsto nei tagli da 64 (a circa 323 euro) e 128 GB (pressappoco 362 euro). Cadenzato nelle livree Black, Blue, Gold, e White, tale modello affianca il Dual SIM alle connettività Wi-Fi ac dual band, Bluetooth 4.2, e 4G/LTE (VoLTE), senza dimenticare l’utile localizzatore GPS con Glonass: la batteria, da 3.000 mAh, si ricarica via microUSB Type-C, e dispone della ricarica rapida proprietaria “mCharge”. 

Meizu 15 Plus: elementi distintivi

Il Meizu 15 Plus (153.8 x 78.25 x 7.25 mm, per 178 grammi, con colorazioni Black, Gold, e White) vede campeggiare, nel frontale, un display SuperAMOLED da 5.95 pollici, con aspect ratio a 16:9, risoluzione QHD, notevole contrasto (rapporto 10000 a 1), e ampia gamma cromatica (sulla scala DCI P3, per colori meno sparati e più realistici). Il processore è un Samsung Exynos 9, l’octa core (2.5 GHz di clock) 8895 messo in tandem con una GPU Mali-G71 MP20 e con 6 GB di RAM, mentre lo storage è sempre nei tagli da 64 (circa 388 euro) e 128 GB (più o meno 427 euro). La batteria, sempre coadiuvata dal rapido mCharge, sale a 3.500 mAh, mentre le connettività annoverano Dual SIM, Wi-Fi ac, Bluetooth 4,2, 4G/LTE (VoLTE), e GPS (Glonass). 

Medio gamma Meizu M15

Il Meizu M15 (143.62 x 72.38 x 7.5 mm, per 145 grammi, nelle colorazioni Black, Gold e Red) è un economico (circa 220 euro) medio gamma affidato all’octa core (2.2 GHz) Snapdragon 626, con una GPU Adreno 506 e 4 GB di RAM: lo storage prevede l’unica pezzatura da 64 GB. Il display, da 5.46 pollici, è un LCD IPS con aspect ratio a 16:9, risoluzione FullHD, e rapporto di contrasto a 1300:1, sormontato da una selfiecamera a 20 megapixel: sul retro, troviamo una monocamera Sony IMX362 da 12 megapixel (f/1.9), capace di catturare molta luce e dettagli grazie ai pixel grandi 1.4 micron ed all’anellino a 6 Flash LED. Sempre corredato da uno scanner per le impronte sul davanti, il Meizu M15 è un Dual SIM con localizzatore GPS (Glonass) e connettività Wi-Fi n, Bluetooth 4.2, e 4G/LTE (VoLTE): la batteria è la stessa del Meizu 15, quindi una 3.000 mAh con mCharge, ed anche il sistema operativo è lo stesso, ovvero un Android Nougat 7.1.2 con Flyme 7.

Per quanto riguarda la distribuzione, Meizu ha già avviato i pre-ordini dei suoi nuovi 3 smartphone in questione, delegandone l’effettiva disponibilità in commercio a partire dal 29 Aprile per quel che concerne il mercato cinese. In Occidente, in attesa di una distribuzione ufficiale dei Meizu 15, 15 Plus, ed M15, si dovrà far ricorso ai consueti canali d’importazione. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - I Meizu 15 e 15 Plus sono ben realizzati, con linee pulite valorizzate dalle colorazioni e da una notevole riduzione dello spessore: tuttavia, restando nel design, si sarebbe potuto fare qualcosa in più (ma senza scadere nel "notch") per discostarsi da un aspetto un po' datato e anonimo. Ottime le schede tecniche dei due smartphone, un po' meno la scelta d'affidarsi ancora a Nougat. Il Meizu M15 ha lo stesso design dei 2 fratelli maggiori, eccezion fatta per la monocamera posteriore: il display, inoltre, è solo un LCD, ma almeno IPS.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!