Iscriviti

360 N7 Pro e 360 N7 Lite: emergenti smartphone con AI e doppia postcamera

Finalmente, arrivano sul mercato i due nuovi smartphone di un'emergente brand cinese che, in forma di 360 N7 Pro e 360 N7 Lite, si apprestano ad assaltare - con interessanti specifiche e tanta AI - la fascia media ed entry level del mercato.

Smartphone e Tablet
Pubblicato il 27 agosto 2018, alle ore 10:26

Mi piace
5
0
360 N7 Pro e 360 N7 Lite: emergenti smartphone con AI e doppia postcamera

360, brand cinese famoso per i suoi antivirus ma attivo anche nel segmento della telefonia mobile, ha annunciato due interessanti smartphone, i 360 N7 Pro e 360 N7 Lite, rispettivamente di fascia media e bassa, come evoluzioni del proprio top gamma standard commercializzato un paio di mesi fa. 

Lo smartphone 360 N7 Pro, all’interno del suo chassis (153.5 x 73.9 x 7.7 mm, per 182 grammi) in metallo rosso o nero, propone un processore a otto core Qualcomm, lo Snapdragon 710 (2.2 GHz) che, messo in tandem con una GPU Adreno 616, sprigiona la sua intelligenza artificiale in vari contesti, dei quali quello fotografico (bokeh, abbellimenti) è solo uno. La RAM (LPDDR4X) è da 6 GB, mentre i tagli di storage – espandibile a 128 GB via microSD – sono da 64 e 128 GB, sufficienti ad assicurare libertà d’azione al sistema operativo 360 OS 3.0, basato su Android Oreo 8.1, arricchito di un traduttore vocale in tempo reale (altro lascito dell’AI di bordo).

Il design ricorda vagamente quello degli Xiaomi Redmi, con la lunetta superiore che ospita una doppia selfiecamera (f/2.0), da 16 + 2 megapixel, con Face Unlock e, poco sotto, un display LCD da 5.99 pollici, con risoluzione FullHD+, ed ottime densità d’immagine (403 PPI) e contrasto (1500:1). Il retro propone uno scanner per le impronte digitali, e – in alto a sinistra – un Flash LED che precede il semaforo orizzontale ospitante la doppia postcamera, con messa a fuoco via rilevamento di fase, da 12 (f/1.8) + 2 (f/2.4) megapixel, implementata con un “traduttore d’immagini” capace di tradurre al volo quanto inquadrato. Le connettività comprendono il Dual SIM (con 4G), il Wi-Fi ac dual band (hotspot, direct), il Bluetooth 5.0 (A2DP), il localizzatore GPS (Glonass, BeiDou, A-GPS), un jack da 3.5 mm dedicato alle cuffie cablate, ed una porta microUSB Type-C con cui ricaricare la batteria, da 4.000 mAh ben supportata dalla ricarica veloce Quick Charge 3.0.

Rispetto al modello base, il 360 N7 Lite (colorazioni grigio o nero) propone il medesimo processore Snapdragon 660 (con GPU Adreno 512) e la selfiecamera OV88568 (f/2.2) da 8 megapixel, ma riduce la batteria da 5.030 ai comunque cospicui 4.050 mAh (ricaricabili via microUSB 2.0): per il resto, la RAM (LPDDR4X) prevede le opzioni da 4 e 6 GB, mentre lo storage parte da 32 GB, ed arriva a 128 GB, passando per i 64 GB, sempre e comunque espandibili via microSD. La postcamera, duale, anche qui con Flash LED e messa a fuoco via rilevamento di fase, ha un modulo da 13 ed uno da 2 (f/2.4) megapixel ed il display, in ottica multimediale, è lo stesso della variante Pro, con un pannello LCD IPS da 5.99 pollici FullHD+. Da segnalare che, pur trattandosi di una versione lite, il presente device non rinuncia alla sicurezza, qui pure assicurata da un duplice sistema comprensivo sia del Face Unlock che dello scanner d’impronte digitali: l’unico neo, forse, è nel fatto che la personalizzazione 360 OS 3.0 qui copre un Android Oreo a quanto pare solo 8.0. 

Per i prezzi, confermata la commercializzazione a partire dal 28 Agosto, si parla di circa 253 e 291 euro per le varianti 6+64 e 6+128 GB del 360 N7 Pro, e di pressappoco 152, 190, e 228 euro per le combinazioni 4/32 GB, 4/64GB, 6/128 GB del compatto (155.9 x 72.2 x 8.35 mm, per 180 grammi) 360 N7 Lite. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Difficilmente vedremo i 360 in mano ad un Occidentale, e non per le specifiche, per niente disprezzabili: da quanto vedo, la personalizzazione di Oreo è molto cinese, e sembra mancare il supporto alla banda 20 usata da Wind. Davvero un peccato perché, per il rapporto qualità prezzo, i due nuovi 360 N7 Pro e Lite meriterebbero più d'una chance d'acquisto.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!