Iscriviti

Stop alla violenza sulle donne con un libro di Filomena Carrella

Un incontro a scuola sul tema per riflettere e denunciare con l'autrice di Vite Spezzate, il libro che narra il tragico epilogo della storia tra la modella e avvocato Sudafricana Reeva Steenkamp e l'atleta paralimpico Oscar Pistorius.

Libri
Pubblicato il 24 novembre 2022, alle ore 12:04

Mi piace
0
0
Stop alla violenza sulle donne con un libro di Filomena Carrella

Ascolta questo articolo

Ricordate Melania Rea? E… vi dice nulla Enza Avino? Quanti rotocalchi hanno riepito i loro nomi macchiati di sangue e violenza, finiti alla ribalta per un comune, tragico, impetuoso destino. Un libro, tanto riflettere e poi un grido di denuncia arriva dall’ISIS Einaudi-Giordano di San Giuseppe Vesuviano, la scuola che le ha formate e mai dimenticate. 

Invitati dalla docente Autilia Archetti, referente dell’area rapporti esterni-legalità dell’istituto, hanno partecipato al dibattito sulla violenza sulle donne la dottoressa Elvira Miranda, la favolista, pianista e giornalista Filomena Carrella con il suo libro Vite Spezzate e l’avvocato Domenico Visone. Grazie al dirigente scolastico Francesco Furino, gli alunni hanno interagito sul tema con filmati, riflessioni, dibattiti con l’autrice e spiegazioni sulle procedure legali con l’avvocato penalista.

Perchè la storia tra Reeva Steenkamp e Oscar Pistorius non è solo notizia e stampa, ma un vero esempio di dolore e inganno, un epilogo violento che come tanti altri si sarebbe potuto evitare. Come Filomena Carrella scrive, Reevasi è spenta troppo presto“, lasciando il mondo attonito ed incredulo dinanzi a un delitto così cruento. Cercare di capire cosa sia scaturito in quell’uomo al punto di spezzare una vita significa informarsi sulle cause e le conseguenze di un amore che tale non è mai quando è malato.

A tal proposito le scuole, luoghi educativi inoppugnabili, giocano un ruolo davvero importante nella trasmissione dei valori di civiltà e di eguaglianza per gli adulti del domani: “Si istruisce e si educa non solo con l’ausilio dei testi scolastici, ma anche attraverso l’organizzazione di convegni ed aventi”– dichiara la professoressa Autilia Archetti“la nostra istituzione scolastica organizza forum in merito a questa dolorosa tematica ogni anno, anche per non dimenticare Enza Avino, alunna del corso serale barbaramente uccisa dal compagno il 13 settembre del 2015…”.

È fondamentale capire che la giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne del 25 novembre è l’occasione per impegnarsi concretamente nella diffusione di una valida informazione, capace di aiutare le vittime a riconoscere la violenza attraverso tutte le sue forme, come ad esempio lo stalking, campanello d’allarme associato a numerose aggressioni ed omicidi.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Giada Tortora

Giada Tortora - La violenza contro le donne è ancora oggi una problematica sociale e culturale che s'insinua in ogni ambiente ed estrazione, che non conosce età nè motivo e che mai deve essere giustificata. La buona notizia è la nascita di numerosi canali di diffusione e prevenzione che ci permettono di fare rete di comunicazione ed aiuto.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!

Benvenuto

Continua in modo "Gratuito" Accetta i cookies per continuare a navigare con le pubblicità Informazioni su pubblicità e cookies nella nostra Informativa sulla Privacy
oppure, attiva un Abbonamento l'abbonamento ti permette di navigare senza tracciamenti Hai già un abbonamento? Accedi al tuo profilo

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Quisque tincidunt est est, in vulputate nisi eleifend eu. Pellentesque at auctor mauris, sed vestibulum tortor. Sed ac lectus hendrerit, congue dui quis, rhoncus purus. Morbi vel ultrices ex. Vestibulum nec venenatis magna. Duis quis egestas lorem. Vivamus imperdiet purus sit amet convallis interdum. Vivamus orci erat, porttitor at aliquam et, ultrices ac sapien. Interdum et malesuada fames ac ante ipsum primis in faucibus. Cras orci mi, maximus sed suscipit ut, hendrerit ut augue. Duis enim augue, gravida et nisi nec, auctor pellentesque neque. Donec sollicitudin a dui non placerat. Integer eu scelerisque leo. Nulla facilisi. Aliquam in aliquam mauris. Suspendisse potenti. Donec efficitur leo id nunc imperdiet, ut pretium velit interdum. Aliquam eu sem et nisi pretium consequat. Ut at facilisis ex, in sollicitudin justo. Nunc maximus vulputate ipsum, non pharetra turpis luctus in. Suspendisse potenti. Nunc mattis est elit, nec varius risus blandit vestibulum. Proin id diam ac lacus dignissim finibus.