Iscriviti

Premio Strega 2020, i 12 libri in lizza

Una giuria composta da alcuni nomi importanti della letteratura ha scelto i 12 libri in lizza per il Premio strega. Da Carofiglio, Ferrari a Veronesi, considerati super favoriti, ecco quali sono gli altri scrittori che possono ambire alla cinquina finale.

Libri
Pubblicato il 17 marzo 2020, alle ore 16:59

Mi piace
11
0
Premio Strega 2020, i 12 libri in lizza

Si fanno sempre più stretti i nomi che fanno parte della LXXIV edizione del Premio Strega. In attesa di sapere quale sia la cinquina che si aggiudicherà l’ambito riconoscimento letterario, ecco quali sono i 12 autori in lizza e i loro libri. Da “La misura del tempo” di Gianrico Carofiglio, super favorito sin dalla vigilia per arrivare a “Il colibrì” di Sandro Veronesi, sono solo alcuni dei nomi che possono contendersi il premio finale.

In seguito alle norme restrittive imposte dal governo Conte per via del Coronavirus e dell’emergenza sanitaria che attanaglia il paese, il Comitato direttivo, formato da Pietro Abate, Valeria Della Valle, Giuseppe D’Avino, Ernesto Ferrero, Alberto Foschini, Paolo Giordano, Helena Janeczek, Melania G. Mazzucco, Gabriele Pedullà, Stefano Petrocchi, Marino Sinibaldi e Giovanni Solimine, riunendosi in videoconferenza, ha scelto i 12 scrittori in lizza tra una lista di 54 rappresentanti.

Oltre ai favoriti, ecco quali sono gli altri libri in lizza in attesa della cinquina del Premio Strega. Tra i 12, ci sono Silvia Ballestra con “La nuova stagione”, Marta Barone e il suo “Città sommersa”, “Febbre” di Jonathan Bazzi, “Giovanissimi” di Alessio Forgione, “Breve storia del mio silenzio” di Giuseppe Lupo, “Tutto chiede salvezza” di Daniele Mencarelli, “Almarina” di Valeria Parrella, “Vita, morte e miracoli di Bonfiglio Liborio” di Remo Rapino, “Ragazzo italiano” di Gian Arturo Ferrari e, infine, “L’apprendista” di Gian Mario Villalta.

La cinquina finalista sarà presentata il 9 giugno prossimo, salvo clamorosi rinvii a causa del Coronavirus. Come ogni anno, anche in questa manifestazione ci sono i favoriti, ovvero Carofiglio, Ferrari e Veronesi che potrebbero subentrare a “M. Il figlio del secolo” di Antonio Scurati vincitore del premio l’anno scorso.

I 12 libri saranno letti da 400 Amici della domenica, dai 200 letterati scelti dagli Istituti italiani di cultura all’estero e dai 40 lettori forti che sono selezionati dalle varie librerie, a cui si aggiungono i 20 voti tra gli studenti liceali e universitari. Il 2 luglio si scoprirà chi sarà il vincitore del Premio Strega 2020.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Simona Bernini

Simona Bernini - 12 nomi molto interessanti di cui ho letto qualcosa. Carofiglio e Veronesi sono, per quanto mi riguarda, una garanzia in ambito letterario e i loro romanzi lo dimostrano. Il libro della Parrella è una delusione, a mio avviso. Una storia con poco dinamismo e troppa introspettiva, che rischia di annoiare il lettore. Vedremo chi di loro farà parte della cinquina che si contenderà il Premio Strega di quest'anno.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!