Iscriviti
Milano

"La prima bomba", la graphic novel che racconta la strage di Piazza Fontana

Marco Rizzo ritorna alla grahic novel tramite l'ausilio delle tavole che raccontano i mesi concitati e terribili della strage di Piazza Fontana.

Libri
Pubblicato il 10 novembre 2020, alle ore 10:09

Mi piace
4
0
"La prima bomba", la graphic novel che racconta la strage di Piazza Fontana

Il mondo delle graphic novel racconta una storia tramite l’ausilio di tavole. Succede con ZeroCalcare che parla del Kurdistan e degli attacchi Isis, in “Kobane Calling”, ma anche con altri autori. L’ultimo è Marco Rizzo che, in seguito al successo di “Salvezza e… a casa nostra. Cronaca da Riace”, torna in libreria con “La prima bomba“, una graphic novel che, tramite le tavole di La Tram, racconta i mesi precedenti alla strage di Piazza Fontana.

La strage di Piazza Fontana avvenne nel 1969 e Rizzo, tramite le tavole, racconta e descrive quei momenti concitati, a cominciare dalle stragi di Stato, l’eversione nera, che si fanno sempre più largo su una Milano pronta a esplodere da un momento all’altro.

La storia vede protagonista Curzio Naso, un ispettore della Buoncostume, vedovo con una figlia ribelle che si innamora della persona sbagliata. Un uomo che attende che gli eventi attorno a sé lo travolgano in un modo o nell’altro. Oltre a Curzio Naso della Buoncostume, la graphic novel è infarcita di altri grandi personaggi che fanno da contraltare alla vicenda, a cominciare dal Commissario Calabresi e l’anarchico Pinelli.

Per chi ancora non li conoscesse, cerchiamo di capire bene chi sono Marco Rizzo e La Tram. Rizzo è noto come giornalista e scrittore, si è imposto nel mondo delle graphic novel raccontando di grandi personaggi quali Peppino Impastato, Ilaria Alpi, Che Guevara, solo per citarne alcuni. Ha collaborato anche con vari giornali, oltre a scrivere fiabe d’impegno per il mondo dell’infanzia trattando tematiche quali immigrazione ed ecologia.

La Tram è lo pseudonimo di Margherita Tramutoli, una grafica che ha collaborato per anni per tantissime cooperazioni internazionali, quali Unesco e Ccvis, tra le altre, per poi passare al mondo del fumetto. Alcuni dei volumi da lei illustrati sono: “L’ecologia spiegata ai bambini”, “La bellezza di Medusa e gli altri volti del mito” e “Post Pink”.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Simona Bernini

Simona Bernini - Il mondo delle graphic novel riesce sempre a raccontare, tramite le tavole, eventi che hanno cambiato la storia d'Italia. Questo lavoro di Marco Rizzo, che conosco grazie alla storia su Peppino Impastato (vi consiglio di recuperarlo), sicuramente porterà alla luce fatti, eventi e anche storie che hanno condizionato quei momenti terribili per i milanesi e non solo. Non vedo l'ora di leggerla e vedere cosa è riuscito a realizzare.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!