Iscriviti

Fontevivo: un fine settimana all’insegna della letteratura

Fontevivo è un piccolo centro della Provincia di Parma che è capitale della cultura del 2021. Il Comune ha indetto un evento letterario all'interno del quale è previsto anche un mercatino del libro.

Libri
Pubblicato il 8 giugno 2021, alle ore 08:58

Mi piace
3
0
Fontevivo: un fine settimana all’insegna della letteratura

Parma si aggiudica anche quest’anno il titolo di Capitale della Cultura. Il nome di questa città dell’Emilia Nord-Occidentale è indissolubilmente legato a preziosità gastronomiche di caratura mondiale. Sinonimo di secolare buon gusto a tavola, Parma si colloca in una regione geograficamente crocevia del centro nord italiano, con più alta concentrazione europea di prodotti alimentari locali in vetrina. La città ducale vanta le blasonate creature culinarie di Parmigiano Reggiano, Prosciutto Crudo, Culatello e in tempi recenti anche un eccezionale marchio lattiero industriale.

Queste eccellenze gastronomiche, le hanno permesso di laurearsi Capitale Alimentare Europea e tutelare i suoi prodotti come patrimonio UNESCO. Grazie a questa lunga e ricca tradizione agro-alimentare, Parma è stata scelta come sede dell’EFSA, acronimo dell’agenzia responsabile della ricerca e informazione sulla corretta applicazione delle procedure alimentari in Unione Europea.  Non solo cibo, anche musica. Queste terre hanno infatti dato i natali al grande compositore Giuseppe Verdi.

Capoluogo e provincia parmense offrono una lista di interessanti eventi lunga tutto l’arco dell’anno. Il bouquet è molto vasto: mostre, concerti, teatro, letteratura. Insomma, tutto ciò che possiamo trovare sullo scaffale “cultura”. E anche a Fontevivo, minuscolo abitato di poche migliaia di anime tra Parma e Fidenza, in quella porzione di territorio che va sotto il nome di bassa parmense, la cultura farà il suo ingresso.

Questo piccolo borgo medievale risalente al 1200 circa, si è sviluppato attorno a un’abbazia cistercense. La struttura si collocava all’interno di una zona umida puntellata da numerose risorgive di acqua dolce, i “fons vivus” dai quali l’etimologia del nome Fontevivo. Si tratta dell’abbazia di San Bernardo che custodisce al suo interno la lastra tombale di tal Guido Pallavicino, marchese rampollo dell’omonima casa feudale che governò questi territori imponendosi come Stato indipendente fino alla caduta ad opera dei Farnese.

Fontevivo quindi si veste di cultura attraverso l’evento letterarioFatti più in là”, patrocinato dal Comune e organizzato in collaborazione con PAV Edizioni. Nella mattinata del 12 giugno è prevista una visita guidata alla scoperta dei beni storici presenti in paese e nel pomeriggio una convention con gli autori dei libri pubblicati dalla casa editrice PAV e la cerimonia di premiazione dei vincitori del concorso letterario indetto dal Comune. Domenica, a partire dalle 9, le strade del borgo ospiteranno un mercatino dei libri e lavori degli autori.
Un fine settimana all’insegna di cibo per la pancia e anche per la mente,

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Raffaele Nuzzo

Raffaele Nuzzo - La cultura e l'amore per il cibo fanno parte della storia del nostro Paese. E credo si possano benissimo coniugare in queste occasioni dove, oltre a conoscere e visitare un territorio da un punto di vista storico, si può approfittare per assaporare prodotti che hanno gusto e sapori antichi come le terre che li hanno partoriti.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!