Iscriviti

‘All’ombra di Diabolik’, il primo thriller di Mimmo Parisi

Francis arriva in terra francese che è appena un ragazzino. La nuova patria regala tanto alla sua famiglia. Ma il suo carattere introverso e i casi della vita lo porteranno a seguire un modello di esistenza che trova appiglio solo nel mondo dei fumetti.

Libri
Pubblicato il 17 giugno 2022, alle ore 14:02

Mi piace
1
0
‘All’ombra di Diabolik’, il primo thriller di Mimmo Parisi

Ascolta questo articolo

All’ombra di Diabolik (PlanetEdizioni, pag. 362) è il primo poliziesco di Mimmo Parisi. Il libro esce in data 15 luglio 2022.  L’autore, reduce dalla buona prova rappresentata dal romanzo Nemmeno il tempo di un abbraccio, è cantautore e scrittore, due percorsi che grazie alla ‘parola’ riescono spesso a incrociarsi.

Il libro nasce come contributo al compleanno – il sessantesimo – di un personaggio che nei lontani anni Sessanta riuscì a smuovere le acque di un certo modo di fare letteratura popolare. Lui è Diabolik, lei Angela Giussani l’autrice che lanciò in Italia la figura dell’anti eroe. Il romanzo nasce come contributo ma percorre una linea narrativa, ovviamente, più legata all’attualità. En passant, si ricordano gli apporti dei Manetti Bros con il loro film, interpretato dai bravi Luca Marinelli, Miriam Leone, Valerio Mastandrea, Claudia Gerini, Vanessa Scalera, e quello dello scrittore Andrea Carlo Cappi che ha sviluppato il romanzo tratto dalla storia cinematografica.

Trama del romanzo

Francesco è un ragazzino quando è costretto a sconvolgere la sua vita di studente di provincia. Al seguito della famiglia si trasferisce in Francia. Lì, finalmente il padre riesce a trovare un equilibrio lavorativo. Il carattere di Francis, come sarà poi chiamato dai nuovi compagni di classe, lo portano ad appartarsi.

Un comportamento quest’ultimo, che lo fa diventare bersaglio di qualche spocchioso coetaneo.Il giovane si rifugia con successo nella lettura. Sicuramente Thomas Mann e i Ragazzi della via Pal, ma anche dei fumetti che il genitore si era portato dall’Italia. Si tratta di episodi di Diabolik. Le vessazioni che riceve gli fanno ammirare quel personaggio che – così pensa il ragazzo – fosse nella sua classe, nessuno si sognerebbe di intralciare.

In futuro si ricorderà di queste impressioni e svilupperà, come recita il titolo del romanzo, All’ombra di Diabolik, un approccio aggressivo verso la società.Quando si laurea alla Sorbonne, nonostante l’ottimismo di alcuni osservatori sociali, stenta a trovare un’occupazione. Poi – finalmente! – trova ciò che fa al caso suo, ovvero un posto di prof di matematica in un istituto privato. Ma un faccendiere corrotto cerca di ‘sistemare’ un suo parente: stracciando il contratto che Francis aveva firmato con il responsabile dell’istituto. È la crisi: per quanto Francis sia di indole accomodante, anche per lui esiste un pulsante che nessuno dovrebbe mai premere. Invece è quello che ha fatto l’uomo che lo ha umiliato. Francis, All’ombra di Diabolik…, diventa un ladro criminale: è costretto. Il suo nome diventa per la polizia, Ombre Noire. Altri personaggi sono Bastien, un anziano chimico che gli insegna a maneggiare trucchi e come mascherarsi; Carole Black, la sua compagna con un passato turbolento.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Francesca Guglielmini

Francesca Guglielmini - Gli assassini arrivano ad ammazzare cinque individui dopo una carriera vissuta nella fangosità delle periferie e imparando dai criminali che li hanno preceduti; i bravi ragazzi, come il protagonista di questa storia, ci mettono pochi minuti: spinti da una società di ineguali. La polizia e i giornali fanno presto a bollarlo come Ombre Noire, non sanno cosa si celi nella sua mente.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!