Iscriviti

ZBOX QCM7T3000: ormai pronta la workstation in formato miniPC di Zotac

Dopo diversi mesi di assenza dai riflettori hi-tech, torna a farsi vivo il brand cinese Zotac, apprezzato nel mondo dell'informatica per i suoi mini computer, sempre molto potenti e versatili, come il nuovo e presto commercializzato ZBOX QCM7T3000.

Hi-Tech
Pubblicato il 24 agosto 2020, alle ore 00:51

Mi piace
7
0
ZBOX QCM7T3000: ormai pronta la workstation in formato miniPC di Zotac

Il desiderio di poter avere tanta potenza a disposizione, senza ingombrare eccessivamente la scrivania, si è fatto particolarmente forte nei tempi attuali, contrassegnati da un alto tasso di smart working, causa coronavirus: non stupisce quindi che Zotac, dopo il modello apprezzato al CES 2020, abbia presentato, a tal scopo, pur in assenza di dettagli su disponibilità e prezzo, un nuovo miniPC, lo ZBOX QCM7T3000, con specifiche da vera e propria workstation ultracompatta (small form factor).

Con una classica forma da mediabox (225 x 203 x 62.2 mm, tradotti in un volume di 2.6 litri), il miniPC Zotac ZBOX QCM7T3000 monta un processore hexacore a 12 thread, l’i7-10750H di 10a generazione, con 45W di dissipazione termica (TDP), capace di spingersi da 2.6 a 5.0 GHz in Turbo Boost nelle mansioni più impegnative, ben coadiuvato dalla scheda grafica dedicata Nvidia Quadro RTX 3000, provvista di 6 GB di memoria (GDDR6) riservata, con specifici core destinati sia alle elaborazioni AI based che al ray tracing in tempo reale, in grado di supportare – in 4K@60fps – sino a 4 display in contemporanea, grazie alla presenza di 4 uscite video (due Display Port 1.4 e altrettante HDMI 2.0).

Sempre in tema di porte, non mancano due jack da 3.5 mm cui collegare microfono e cuffie, un lettore di memorie 3-in-1, un poker di USB 3.0 (Type-A, sul retro), e un duetto di USB 3.1 (di cui una Type-C, davanti). 

Corredato di una schedina di rete Killer AX1650, quindi in grado di supportare il Bluetooth 5.0 ed il Wi-Fi ax/6, sebbene non sia privo di uscite per la connettività cablata ad alta velocità (via due RJ45 per il Gigabit Ethernet, di cui una a 2.5 e l’altra a 1 Gbps), il miniPC ZBOX QCM7T3000 sarà venduto in versione barebone.

Nello specifico, la nuova mini workstation del brand cinese potrà completarsi con sino a 64 GB di RAM (DDR4-2933MHz) facendo ricorso ai due slot liberi SO-DIMM per la memoria volatile, mentre lo storage potrà avvalersi di uno slot per un hard disk SATA da 2.5 pollici (meccanico o a stato solido), di uno per l’SSD M.2 (SATA o NVME), e di un altro dedicato alla cache acceleratrice Intel Optane

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - La scheda tecnica, non per nulla si parla di workstation adatta anche ai creativi, lascia intuire che il nuovo prodotto del listino Zotac sarà mini nel formato, ma non tanto nel prezzo. Anzi: d'altronde, le specifiche, ed il livello di ingegnerizzazione che ha permesso di compattare a tal punto gli ingombri, hanno richiesto un bel lavoro di ricerca e sviluppo che, in sede di commercializzazione effettiva, si farà ben valere.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!