Iscriviti

XPC "Slim" DA320: ufficiale il miniPC Shuttle nuovamente con chip AMD

Torna ai processori AMD, dopo un lungo intervallo di 8 anni, il produttore taiwanese Shuttle che, nel caso specifico, ha deciso di avvalersene per un nuovo miniPC ultracompatto della serie XPC, in versione "barebone", siglato DA320.

Hi-Tech
Pubblicato il 19 gennaio 2021, alle ore 09:24

Mi piace
6
0
XPC "Slim" DA320: ufficiale il miniPC Shuttle nuovamente con chip AMD

Il momento d’oro del chipmaker AMD continua attraverso vari, piccoli, segnali, tra cui il “ritorno all’ovile” della taiwanese Shuttle che, dopo 8 anni, ha nuovamente ufficializzato uno dei sui proverbiali miniPC XPC, in versione “Slim” e col nome di DA320, animandolo con i chip del CEO Lisa Su.

XPC DA320 (242 euro), adatto agli uffici, ai contesti industriali (in quanto certificato per funzionare correttamente anche con umidità relativa del 90% e 50° di temperatura ambiente), ai bancomat, e agli impieghi nella cartellonistica digitale (digital signage), ha un corpo in acciaio particolarmente compatto (190 × 165 × 43 mm) che, in 1.3 litri di volume, colloca la scheda madre A320.

Quest’ultima, nello specifico, permette l’installazione di processori AMD con socket AM4, a scelta tra gli Athlon, che permettono però di collegare solo due display esterni, e i Ryzen 3 e 5 delle serie 2000 e 3000 che, invece, anche grazie alla scheda grafica integrata Radeon Vega, permettono di collegare 3 display esterni in 4K (via due Display Port 1.4 e una HDMI 2.0), operando senza problemi a 65 watt di potenza massima, col calore egregiamente dissipato da due heatpipe e altrettante ventole (con diametro da 60 mm).

Il sistema in questione, di tipo barebone, accetta RAM (DDR4, da 2.666 o 2.933 MHz), tramite due banchi in dual channel, sino a 32 GB mentre lo storage può contare su uno slot da 2.5” per un hard disk, e su due slot M2: questi ultimi possono accogliere due SSD, o uno solo con l’altro spazio destinato a un modulo Wi-Fi/Bluetooth o 4G LTE.

Alimentato da un caricatore esterno, da 120 W, con possibilità di accensione remota via wake-on-lan se situato in una posizione difficilmente raggiungibile, il minicomputer XPC DA320, che può essere collocato anche in verticale o collegato dietro un monitor via attacco VESA, non si fa mancare (oltre a quelle già citate) diverse porte, con 4 USB 3.0, due jack da 3.5 mm, e un lettore di schede SD davanti e, dietro, altre due USB 3.0, un paio di USB 2.0, due porte RJ45 per il link aggregation, e un paio di vecchie seriali. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Il sistema proposto da Shuttle, privo di RAM e storage, pur essendo molto compatto è davvero versatile, per potenza e porte integrate: forse, sul piano dei chip, si sarebbe potuto arrivare alla serie 4.000 dei Ryzen ma, anche così, il quadro generale risulta essere positivo, considerando anche la presenza di un sistema di dissipazione attivo del calore (per nulla scontato in 1.3 litri di volume).

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!