Iscriviti

Woven City: la città del futuro sorgerà in Giappone

La Toyota Motor Corporation ha presentato il suo progetto innovativo che vede la creazione di una nuova città eco-sostenibile, con tecnologie nuove ed avanzate. L'inaugurazione è prevista per il 2021.

Hi-Tech
Pubblicato il 17 gennaio 2020, alle ore 17:17

Mi piace
4
0
Woven City: la città del futuro sorgerà in Giappone

In occasione del CES (Consumer Electronics Show), Toyota Motor Corporation ha rivelato il suo progetto per la creazione di un centro abitativo futuristico. Il progetto ha come nome “Woven City” e vede la realizzazione di una città alimentata con pile a idrogeno, completamente ecosostenibile e tecnologicamente avanzata.

Woven City sorgerà alle pendici del monte Fuji, in Giappone, in un sito di oltre 70 ettari. La città offrirà, inizialmente, alloggio a circa 2.000 persone tra ricercatori di tutto il mondo, e servirà per testare e sviluppare nuove tecnologie sempre più avanzate.

Akio Toyoda, presidente della Toyota Motor Corporation, ha dichiarato: “Costruire una città completa da zero, anche se su piccola scala come questa, è un’opportunità unica per sviluppare tecnologie future, incluso un sistema operativo digitale per l’infrastruttura della città.”

Nella città futuristica, ci saranno tre categorie di strade: una per i veicoli veloci, una per veicoli più lenti e una per i soli pedoni. Il progetto prevede la formazione di una città completamente ecosostenibile con edifici realizzati in legno e tetti dotati di pannelli fotovoltaici: il tutto servirà per ridurre le emissioni di CO2.

Le nuove tecnologie, inoltre, cambieranno la vita quotidiana degli abitanti, l’intelligenza artificiale controllerà la salute degli abitanti e la robotica domestica potrà aiutare nelle comuni azioni di tutti i giorni. Nel progetto non mancano parchi verdi e piazze per facilitare gli incontri e le socializzazioni fra gli abitanti.

La Woven City verrà progettata dall’architetto danese Bjarke Ingles, il quale ha affermato: “Uno sciame di tecnologie diverse sta cominciando a cambiare radicalmente il modo in cui abitiamo e viviamo le nostre città. E noi crediamo di avere con Woven City un’opportunità unica nell’esplorare nuove forme di urbanità che potrebbero aprire nuove strade da intraprendere per le altre città”. L’inaugurazione della città del futuro è prevista per il 2021.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Chiara Venditti

Chiara Venditti - La tecnologia ci sta sfuggendo di mano: ciò che prima era solo fantascienza sta per diventare realtà. Non so fino a che punto questo potrà darci un beneficio. Il progetto servirà per capire se siamo davvero in grado di gestire una tecnologia più grande di noi. L'idea della nascita di una città eco-sostenibile, però, è molto interessante, soprattutto per i problemi che l'inquinamento sta dando.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!