Iscriviti

Verve Buds 500: previsti anche per l’Italia gli auricolari true wireless di Motorola

Ufficializzati negli ultimi eventi hi-tech in giro, gli auricolari true wireless di Motorola, noti come Verve Buds 500, arriveranno anche nel mercato italiano, con 6 (+6) ore di autonomia, ed il supporto ai principali assistenti virtuali tramite comandi vocali

Hi-Tech
Pubblicato il 12 febbraio 2019, alle ore 16:56

Mi piace
6
0
Verve Buds 500: previsti anche per l’Italia gli auricolari true wireless di Motorola

Ormai affermatosi il form factor ad àncora dopo l’ingresso nel settore di Apple, gli auricolari true wireless, in particolar modo quelli somiglianti agli AirPods, si sono letteralmente moltiplicati nel segmento delle tecnologie indossabili del suono, tanto che anche Lenovo non ha potuto esimersi dal presentare un proprio prodotto ad hoc, i Verve Buds 500, di recente ufficializzati anche per mercato italiano, sotto il brand Motorola

Gli auricolari Motorola Verve Buds 500 sono realizzati in plastica nelle colorazioni bianco e nero, e vantano 6 ore di autonomia, potendone guadagnare altrettante grazie alla base di ricarica (con 4 led frontali indicanti il livello di energia posseduto) che, allestita nelle medesime nuance, dispone di una propria batteria, da 250 mAh (ricaricabile via microUSB). 

Dal punto di vista della qualità acustica, gli auricolari true wireless di Motorola supportano una ampia gamma di frequenze (20-20000 Hz) in virtù della quale sono indicati per le melodie, il jazz, la musica ambient e lounge, ma molto meno per quella estremamente ritmata ed elettronica. L’isolamento acustico ottenuto con i cuscinetti siliconici, disponibili in 4 misure, è ottimo e, in fase di telefonata, l’utente può avvalersi del doppio microfono con cancellazione del rumore: da notare che, dopo esser stati associati via Bluetooth con lo smartphone, i Motorola Verve Buds 500 possono concorrere ad erogare un suono stereo, o essere usati uno per volta in modo da non isolarci completamente dall’ambiente circostante.

Grazie all’applicazione Hubble Verve, reperibile nell’App Store di iOS e nel Play Store di Android, il prodotto beneficia del supporto degli assistenti virtuali Assistant, Alexa (30.000 skills), e Siri e, in tal modo, è possibile usare i comandi vocali per gestire le chiamate, chiedere le notizie dell’ultim’ora o le previsioni meteo, fissare un appuntamento, etc. I controlli tattili dei maggiordomi digitali in questione, delle telefonate (accettazione/rifiuto), e delle playlist (es. Amazon Music Unlimited), avvengono grazie ad un pulsante (sul fondo degli auricolari) che, a seconda del tempo di pressione, e del numero di click eseguiti, abilita una feature anziché un’altra.

Presentati ad IFA 2018 di Berlino, e vincitori del iF World Design Award, i Motorola Verve Buds 500 sono comparsi anche alla Hong Kong Electronics Fair, meritando l’assegnazione dell’Electronics Industry Award: attualmente, secondo quanto comunicato dall’azienda, il loro ingresso sul mercato (anche italiano) è fissato entro fine anno, a un prezzo di 99 euro

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - I riconoscimenti dei Verve Buds 500 di Motorola, come pure la fama del marchio, sono una garanzia di potersi attendere, praticamente a 100 euro, una qualità e delle funzionalità perfettamente in linea con l'esborso richiesto: nella maggior parte degli usi, dalle telefonate alla musica, passando per gli assistenti virtuali, i true wireless della grande M alata possono, quindi, considerarsi promossi.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!