Iscriviti

Toughbook 33: da Panasonic il detachable rugged con Windows 10 e nuovi Intel

Anche Panasonic ha battuto un colpo, in questa prima fase dell'anno, ampliando il proprio listino di portatili corazzati col Toughbook 33 appositamente provvisto dei nuovi processori Intel vPro serie U di 11a generazione.

Hi-Tech
Pubblicato il 19 febbraio 2021, alle ore 10:14

Mi piace
1
0
Toughbook 33: da Panasonic il detachable rugged con Windows 10 e nuovi Intel

Il brand nipponico Panasonic, una vera autorità in fatto di laptop corazzati, ha annunciato il rinnovato Panasonic Toughbook 33, questa volta con processori vPro di 11a generazione Intel, adatto a contesti cantieristici, all’uso nei magazzini, da parte delle forze dell’ordine, o in ambienti militari.

Certificato come MIL-STD-461F, IP65 (grazie al fatto che le porte sono nascoste dietro paraventi scorrevoli), e MIL-STD-810G, il notebook Panasonic Toughbook 33, animato da Windows 10 Pro, è un detachable realizzato in lega di magnesio, con possibilità di staccare la tastiera, retroilluminata in rosso secondo 4 diversi livelli (ma con un touchpad piccolo e privo delle gesture Precision di Microsoft), in modo da rimontare il display voltato verso l’esterno.

Grazie alle sue dimensioni, Toughbook 33 vanta diverse porte, suddivise tra la sezione tablet e quella della tastiera, tra cui il jack da 3.5 mm, due HDMI, una VGA, due RJ45, una Type-C, quattro USB Type-A, lo slot per microSD, e quello opzionale per la SIM (essendo il sistema potenzialmente dual SIM grazie ad una eSIM). Un’ulteriore contributo in termini di versatilità arriva dalla possibilità di richiedere l’aggiunta di un lettore d’impronte, di un lettore di smart card, o di codici a barre.

Il display del Panasonic Toughbook 33 è un 12 pollici QHD da 2160×1440 pixel, con rapporto a 3:2, decisamente luminoso (1.200 nits), usabile anche con le dita bagnate o guantate, provvisto di digitalizzatore per la stilo. Nella spessa cornice superiore è presente una webcam FullHD con infrarossi per Windows Hello, otturatore per la privacy, e doppio microfono mentre, nel mento inferiore, spiccano i due pulsanti programmabili A1 e A2, magari per attivare il lettore di codici a barre o richiamare le impostazioni del device. Anche sul retro è situata una fotocamera, da 8 megapixel, con triplo Flash LED e autofocus, magari per la scansione di ambienti e documenti: il segmento multimediale si competa con due potenti speaker anteriori, da 91 decibel complessivi.

Negli allestimenti previsti dal costruttore, il Toughbook 33 sarà settabile con un processore Intel Core i5-10310U (da 1,7 a 4.4 GHz) o Intel Core i7-10810U (da 1.1 a 4.9 GHz) mentre la RAM (DDR4-2666 MHz) avrà un excursus da 16 a 32 GB, e lo storage SSD (NVMe, con criptazione OPAL, removibile) andrà da 512 GB a 1 TB.

Abilitato al Wi-Fi 6 ed al Bluetooth 5.1, con GPS opzionale e supporto all’LTE privato della banda 48 nel caso del modello con 4G, il corazzato Toughbook 33 di Panasonic raggiunge le 20 ore di autonomia grazie a due batterie che possono esser sostituite “a caldo” senza dover passare per lo spegnimento del terminale. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - L'estetica non è mai stato il forte dei Toughbook che, nel modello 33 aggiornato, non fa eccezione. Il touchpad sembra abbia diversi elementi negativi a proprio carico, mentre la componente tastiera paga dazio anche nel fatto che palesa una retroilluminazione migliorabile e non contribuisce all'autonomia del laptop. Molto buono il display, come pure il resto del comparto multimediale: le prestazioni, aspetto non scontato in un rugged, sono affidate a una componentistica sulla carta molto buona.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!