Iscriviti

Tecra A40-J e A50-J: in arrivo i nuovi portatili professionali di Dynabook

Dopo una lunga attesa, e i modelli di inizio anno, Dynabook torna a sfoderare degli eleganti portatili per professionisti, i Tecra A40-J e A50-J, molto autonomi, con Thunderbolt 4 e Wi-Fi 6, oltre che con Windows 10 e processori Intel di 11a generazione.

Hi-Tech
Pubblicato il 16 giugno 2021, alle ore 02:25

Mi piace
4
0
Tecra A40-J e A50-J: in arrivo i nuovi portatili professionali di Dynabook

La divisione europea di Dynabook, nota realtà in termini di portatili professionali da tempo passata da Toshiba a Sharp, ha annunciato, con arrivo a Luglio, una nuova coppia di laptop a uso business, col nome di Tecra A40-J e A50-J.

Piuttosto sobri grazie al sottile (18.9 mm di spessore per 1.45 kg di peso vs 19.9 mm) chassis metallico redatto nella colorazione Mystic Blue, i portatili Tecra A40-J e A50-J vantano una resistenza militare MIL-STD-810H, una tastiera (retroilluminata, con pad numerico nel modello più grande) resistente ai liquidi, e un trattamento anti-batterico efficace al 99% contro la proliferazione di pericolosi agenti patogeni. Ancora in tema di sicurezza, mettono in campo il chip crittografico TPM 2.0, un Bios protetto, una crittografia enterprise dei dati stoccati sullo storage (OPAL 2.0), tante tecnologie di autenticazione biometrica, come il securepad per la scansione delle impronte (opzionale), l’otturatore per la privacy in appoggio alla webcam HD con infrarossi per Hello, e l’opzione per un lettore di smart card.

Tecra A40-J monta un display LCD da 14 pollici, HD o FullHD, con opzione per il touchscreen, mentre il modello A50-J porta a 15 i pollici della diagonale visiva: in ambedue i casi il display può rotarsi di 180°, adagiandosi su una superficie piana per condividere i dati, ed è possibile lavorare in un assetto a 4 monitor, sfruttando le due porte USB Type-C con Thunderbolt 4 e la HDMI 2.0. Ancora in termini di porte, è presente la LAN, lo slot per le schede micro-SD ed anche delle USB Type A 3.2.

All’interno dei Tecra A40-J e A50-J, attrezzati anche per le videochiamate, con un array di due microfoni con supporto a Cortana e alla cancellazione del rumore, e ad altrettanti speaker predisposti per il DTS, operano i processori Intel di 11a generazione, affiancati da grafiche integrate Iris Xe, messi in condizione di sfruttare sino a 32 GB di RAM (DDR4 3200 via due banchi SO-DIMM) e non oltre il terabyte di storage a stato solido.

Grazie alla scelta dei chip in questione, tenuti a bada da una coppia di silenziose ventole, sono a disposizione le connettività Wi-Fi 6 e (opzionalmente, più avanti) LTE, con l’autonomia, stimata in 10.4 ore, che può essere adeguatamente ripristinata per il 40% in mezzora di ricarica rapida.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Devo ammettere che i notebook in questione, cioè i Tecra A40-J e A50-J, son davvero chic con questa colorazione che da lontano sembra quasi black: l'esilità strutturale non fa rima con delicatezza, il che è normale visto l'uso professionale ribadito anche dalle cautele securtive. Non male è il fatto che vi siano anche due ventole, a fronte del poco spessore: il calore generato non dovrebbe comunque esser tanto, visto che i nuovi processori Intel sono molto più efficienti.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!