Iscriviti

Sony e Philips si contendono il primato delle TV, con nuovi modelli smart e OLED

Anche il mondo televisivo, come di recente quello informatico, si sta rivelando prodigo di novità, con diversi brand che annunciano nuovi modelli, in cui la qualità visiva e quella sonora si sposano con funzionalità smart: come nel caso di Sony e Philips.

Hi-Tech
Pubblicato il 20 marzo 2019, alle ore 12:34

Mi piace
8
0
Sony e Philips si contendono il primato delle TV, con nuovi modelli smart e OLED

Per quanto solo gli occhi riescano a rendere con dovizia di particolari la complessità della realtà, gli schermi delle moderne TV vi si avvicinano sempre di più, come dimostrato dai recenti annunci hardware della nipponica Sony e della (un tempo) olandese Philips. 

Sony, in particolare, ha aggiornato sia i modelli OLED che quelli LED. Nella prima categoria, all’interno della gamma MASTER, hanno fatto il loro esordio innanzitutto le TV AG9, in cui il display 4K HDR viene calibrato nelle diagonali da 55, 65. e 77 pollici, con le elaborazioni delle immagini affidate al processore X1 Ultimate, capace di esaltare contrasto e colorazioni esattamente come concepito sul set dal regista. Anche l’audio non è stato trascurato, nelle AG9 OLED di Sony, con un sound immersivo (Dolby Atmos) erogato direttamente dal vetro del display, tramite vibrazioni, grazie alla tecnologia Acoustic Surface Audio+ (col suono in grado di seguire la fonte visuale dello stesso). 

Design minimale ed erogazione sonora via Acoustic Surface Audio sbarcano anche sul modello di TV AG8, sempre OLED, da 55 e 65 pollici, anche qui con l’avallo elaborativo del processore HDR X1 Extreme.

Con i modelli XG95, calibrati da Sony nelle diagonali da 55/65/75/85 pollici, un upgrade tocca anche alle televisioni Full-Array LED 4K HDR dell’azienda di Minato, sempre beneficiate dal processore X1 Extreme, capace di elaborare le immagini in 4K HDR, con una resa visiva facilitata – però – anche dalla presenza, dietro il monitor, di più zone di LED (Full Dimming Local Dimming), il che evita di avere immagini tutte generalmente scure o luminose, permettendo contrasti e senso di profondità migliori, più dettagli, maggiori sfumature dell’ombra, e neri più vividi. 

Ad accomunare le nuove TV OLED e LED di Sony la fedeltà ai colori originali tramite la tecnologia IMAX Enhanced, il supporto al Dolby Vision, una modalità ottimizzata per la visione dei contenuti da Netflix, e l’integrazione del maggiordomo virtuale Google Assistant, del quale si possono usare i comandi vocali nell’impostare o cercare un programma, etc. 

Intanto, sul portale dell’iF Design Award, è apparsa la notizia secondo la quale, al prossimo IFA 2019 di Berlino programmato per Settembre, TP Vision (azienda cinese licenziataria del marchio Philips, cui vengono riconosciute le royalties in base alle TV vendute) porterà un nuovo TV OLED, il modello 904 (in alcuni paesi proposto come 934), con i LED RGB posteriori che garantiscono la funzione “Ambilight” (luci che accompagnano i suoni, o estendono i colori delle immagini), e la collaborazione con i britannici di Bowers & Wilkins questa volta portata oltre il semplice tuning audio, con una soundbar ad hoc che, agganciata ad un braccio metallico, può fare anche da base per la televisione. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Mi intriga molto la tecnologia Full-Array prevista dalle TV Sony, già di per sé apprezzabili per le ottimizzazioni Bravia, visto che è un utile espediente per rendere le immagini più realistiche: anche il colosso nipponico, come LG, punta ad erogare il suono direttamente dal display e, a quanto si dice in giro, con ottimi risultati e senza distorsioni. Philips (o meglio TP Vision) punterà, invece, su una scelta più tradizionale, erogando la parte acustica tramite una soundbar creata per l'occasione da un'azienda specialista del settore: la battaglia per il primato nelle TV si combatte anche con piccoli dettagli!

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!