Iscriviti

Smartwatch Pansar Augmented Watch e Zeblaze THOR Pro: eleganza tecnologica contro funzionalità telefoniche

Ultimamente, gli amanti dell'eleganza tecnologica, e dello sport 2.0, possono contare su due nuovi gadget da polso, rappresentati dal lussuoso orologio ibrido Pansar Augmented Watch, e dal moderno Zeblaze THOR Pro, con funzionalità telefoniche incluse.

Hi-Tech
Pubblicato il 8 novembre 2018, alle ore 11:21

Mi piace
8
0
Smartwatch Pansar Augmented Watch e Zeblaze THOR Pro: eleganza tecnologica contro funzionalità telefoniche

Il settore degli smartwatch, di recente omaggiato dal varo dell’Apple Watch 4, è sempre più in fermento, anche per quel che riguarda gli orologi ibridi, nel cui novero ha esordito anche il Pansar Augmented Watch, e in quello degli smartwatch puri, tra cui il nuovo Zeblaze THOR Pro.

Pansar Augmented Watch (spessore 14.5 mm, larghezza massima 48 mm) è un orologio ibrido, con movimento cronografico svizzero (Soprod Cronograph 915.11), e lancette fisiche (leggibili al buio grazie alla vernice Swiss Super LumiNova C1), realizzato dalla svedese Pansar Augmented: esteticamente, sembra un normale orologio di precisione ma, in cuor suo, nasconde una vocazione smart grazie all’uso che fa delle lancette, e della connessione agli smartphone via Bluetooth. A seconda della versione scelta, infatti, il Pansar Augmented Watch può focalizzare l’attenzione dell’utente sull’esatta tipologia di informazioni che ha bisogno di conoscere.

I modelli Quantifier Edition (in acciaio inossidabile 316 L lucidato o spazzolato, con cinturino in pelle italiana da 22 mm, vetro zaffiro antiriflesso, impermeabilità sino a 10 atmosfere) si occupano di mostrare i dati di vendita della propria attività, per tenerli sotto controllo, mentre le versioni Accelerator Edition (sempre impermeabile, in acciaio 316L spazzolato anche in oro rosa, dotato di cinturini in pelle nera o marrone) puntano sui social, permettendo di monitorare i like ricevuti su Facebook o Instagram, o le visite su un dato sito internet. Il modello Ocean Edition (sempre con trattamento anti-impronta, ma con cinturini neri in caucciù o tela) è riservato agli amanti del mare, visto che mostra i dati relativi all’altezza delle onde, e alla velocità e direzione dei venti.

Finanziati attraverso KickStarter, gli orologi ibridi Pansar Augemented Watch sono listati a partire da 1.000 euro, con basetta di ricarica wireless, e possono essere testati in anteprima grazie ad un’app (PansAR Showroom) per iOS e Android, basata sulla realtà aumentata. 

La cinese Zeblaze, invece, ha messo a listino il Zeblaze THOR PRO, uno smartwatch sportivo animato da una versione personalizzata di Android Lollipop 5.1, con 48 ore di autonomia in stand-by via batteria da 500 mAh a ricarica magnetica. La cassa (57.7 x 51.2 x 15 mm, per 83 grammi), realizzata in acciaio inossidabile con lavorazione di precisione CNC, è coordinata con cinturini siliconici traspiranti da 22 mm, e sormontata da un vetro Gorilla Glass a protezione del display circolare, un IPS da 1.53 pollici con risoluzione 320 x 320. Di lato, a destra, è presente una fotocamera da 2 megapixel, mentre a sinistra si trova lo slot per la nanoSIM 2/3G, che permette di usare lo smartwatch per telefonare, in modo del tutto indipendente dallo smartphone, potendo anche rispondere alle notifiche delle sue app personali. In ottica salutistica, risultano presenti un preciso GPS, e – sul fondo – un cardiofrequenzimetro: venduto assieme alla relativa basetta magnetica di ricarica, lo ZeBlaze Thor Pro è distribuito a un prezzo di 66.19 euro (inclusivi di spedizione). 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Il Pansar Augmented Watch è un orologio di lusso, elegante e con movimento svizzero: già questo giustifica il prezzo. In più, permette anche di non rinunciare alle esigenze di persistente connettività dei nostri tempi, permettendo di restare aggiornati sulle proprie attività, passioni, e frequentazioni 2.0. Più che giusta l'app in realtà aumentata, che permette di ponderare bene l'acquisto. Il ZeBlaze è decisamente più economico, trattandosi di un vero smartwatch: il suo punto di forza è rappresentato dal poter fare pianamente le veci di uno smartphone ma - in ogni caso - sconta un'autonomia decisamente migliorabile, e un sistema operativo non ottimizzato come avrebbe potuto essere un vero WearOS.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!