Iscriviti

Skullcandy Dime: auricolari true wireless impermeabili IPX4 e autonomi per 12 ore

Adatti per chi fa sport, ma anche per chi vuole isolarsi dai rumori nell’ascoltare un podcast, della musica, o nel fare delle telefonate di lavoro, gli auricolari Skullcandy Dime rendono accessibile e democratica la tecnologia true wireless.

Hi-Tech
Pubblicato il 5 aprile 2021, alle ore 18:55

Mi piace
4
0
Skullcandy Dime: auricolari true wireless impermeabili IPX4 e autonomi per 12 ore

Apprezzato quale realizzatore di soluzioni audio trendy dalla buona qualità sonora, il brand americano Skullcandy ha annunciato, con disponibilità dal 4 Aprile (al prezzo di 39.99 euro), un nuovo paio di auricolari true wireless, gli Skullcandy Dime, nelle colorazioni Dark Blue / Green, True Black, Light Grey / Blue.

Gli auricolari Skullcandy Dime, comodi grazie al peso di appena 32 grammi, isolano dai rumori di un certo livello (es. l’aria condizionata in casa), grazie al design in-ear con piccola stanghetta, alla struttura angolata dello chassis in plastica, ed ai gommini siliconici in 3 misure differenti. Impermeabili IPX4 (lo stesso livello dei quotati AirPods Pro), dispongono di controlli fisici sensibili al tocco, sulle pareti esterne: nello specifico, i pulsanti, con forma di teschio, premuti un tot di volte, o con pressioni prolungate, permettono di gestire le telefonate, gli assistenti vocali Siri o Google Assistant, di regolare il volume, di gestire la musica (financo saltando le tracce).

Purtroppo, l’app Skullcandy, disponibile per altri modelli, non risulta messa a disposizione anche dei Dime. Questi ultimi custodiscono driver da 6 mm, con risposta in frequenza da 20Hz a 20.000Hz, in grado di assicurare bassi profondi (es. i tamburi o le batterie), medi nitidi (es. gli effetti synth), ed anche la presenza degli alti (es. i flauti, o lo strumento hi-hat). Calibrati dai tecnici di Skyllcandy con la classica firma sonora del marchio, gli auricolari tws Dime sfruttano il Bluetooth 5.0 per connettersi facilmente (easy connection) con la sorgente audio e, in tal modo, beneficiano del supporto qualitativo offerto dal codec SBC.

Capaci di accendersi appena estratti dalla custodia, connettendosi all’ultimo device usato (Auto On/Connect), gli auricolari Skullcandy Dime non sono in grado di restare connessi a due sorgenti in contemporanea: inoltre, mancano della funzione che li mette in pausa quando estratti dalle orecchie: quando non in uso, insomma, vanno spenti manualmente.

Grazie all’integrazione di un microfono su ogni unità, per un totale di due, è possibile utilizzare gli auricolari Skulcandy Dime in modalità mono, conservando la facoltà di gestire le telefonate: in tema di autonomia, le batterie unitarie, da 20 mAh cadauna, caricabili in un’ora, assicurano 3.5 ore di funzionamento, cui la custodia, da 150 mAh, ne assicura altre 8.5, per un totale di 12. Da segnalare che la custodia, pur disponendo solo della carica via microUSB 2.0 (non Type-C), ha la forma di un telecomando per auto, con tanto di piccolo cordino, che ne consente l’aggancio al portachiavi: gli auricolari, adagiati al suo interno, mostrano, attraverso due feritoie sul tettuccio chiudibile a scatto, la loro superficie esterna.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Devo ammettere che, per chi si approccia una prima volta al mondo del true wireless, gli auricolari Skullcandy Dime rappresentano una valida soluzione per impratichirsi: i comandi risultano semplici da ricordare, e la qualità d’ascolto è molto migliore di quanto non si pensi, visto che gli alti non sono assenti. Forse con una companion app e il relativo equalizzatore qualcosa in più si sarebbe potuto ottenere: anche qualche altra feature smart, es. l’auto stand-by, avrebbe potuto migliorare il quadro generale.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!