Iscriviti

Siemens e Scania in collaborazione per la prima autostrada elettrica in Italia

Grazie alla collaborazione tra Scania, Siemens e altri organi, potrebbe essere possibile realizzare la prima autostrada elettrica d'Italia. Il risultato porterebbe il nostro paese a raggiungere nazioni come la Germania, la Svezia, e la California.

Hi-Tech
Pubblicato il 9 settembre 2018, alle ore 19:30

Mi piace
3
0
Siemens e Scania in collaborazione per la prima autostrada elettrica in Italia

L’autostrada elettrica è già in fase di sperimentazione in Germania, in Svezia e in California, ma potrebbe arrivare anche in Italia per consentire il trasporto su gomma delle merci con zero emissioni. Questo particolare pregio andrebbe all’autostrada A35 Brebemi, che collega Milano con Brescia. Il progetto in questione vede schierati Cal (Concessioni autostradali lombarde), Siemens (il colosso tedesco dell’elettrificazione), Scania (il gruppo svedese che produce veicoli industriali), e i ministeri dei Trasporti e dell’Ambiente.

Come ogni progetto, bisogna vedere la prima fase, ovvero quella di studio: bisognerà vedere l’efficacia e l’efficienza su un piccolo tratto dell’autostrada, incluso tra Calcio e Romano di Lombardia, lungo appena 6 chilometri. Solo successivamente, nella seconda fase e dopo aver verificato che è realmente efficiente, si può passare ad estendere l’elettrificazione all’intera autostrada, utilizzando i pannelli fotovoltaici.

Autostrada elettrificata: perché proprio la A35?

La candidatura dell’autostrada A35 fa leva sul fatto che è una delle più moderne d’Europa e il progetto consiste nel dotare entrambi i sensi di percorrenza di cavi elettrici sospesi che vanno ad alimentare gli autocarri della Scania. Questi ultimi saranno dotati di una catena cinematica ibrida con motore elettrico alimentato attraverso un pantografo: al di fuori della corsia autostradale il veicolo può circolare tramite motore elettrico, grazie alle batterie di cui dispone, o tramite il motore a combustione interna.

In Germania, nei prossimi 2 anni, saranno ammodernate con l’elettrificazione altre 3 autostrade e in Italia rappresenta, invece, una nuova sfida poiché i cavi saranno posti ad un’altezza di 5.5 metri. L’amministratore delegato di Cal, Gianantonio Arnoldi, afferma che: “per la prima volta in Italia realizziamo una sperimentazione che favorisce lo sviluppo di un sistema di trazione di mezzi pesanti a emissioni zero“. In Svezia sono già presenti 2 chilometri di autostrade con cavi elettrici. L’amministratore delegato della Scania, invece, afferma che questa collaborazione è l’unico modo per velocizzare lo sviluppo.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Francesco Menna

Francesco Menna - Una bella iniziativa, perché sulle autostrade gli autocarri possono non solo ricaricare le batterie, ma anche camminare senza consumare l'energia immagazzinata nelle batterie: inoltre, si riduce di molto l'impatto ambientale, poiché i mezzi pesanti consumano ed inquinano molto. Vedremo quanto tempo servirà prima di poter assistere alla prima autostrada elettrica italiana.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!