Iscriviti

Samsung presenta un’ampia gamma di smart TV Neo QLED 2022

Tramite un classico comunicato, Samsung - nelle scorse ore - ha elencato le serie, con specifiche e prezzi - della gamma di smart TV Neo QLED previste per 2022, gran parte delle quali anche per il mercato italiano.

Hi-Tech
Pubblicato il 17 marzo 2022, alle ore 10:24

Mi piace
1
0
Samsung presenta un’ampia gamma di smart TV Neo QLED 2022

Ascolta questo articolo

Puntuale all’appello, dopo mesi di voci iniziate in concomitanza con le anticipazioni del CES 2022, Samsung ha annunciato le smart tv Neo QLED 2022 con 6 nuove serie, 5 delle quali previste per il mercato italiano, all’insegna di un’offerta caratterizzata da diversi punti in comune.

Le nuove smart tv del colosso sudcoreano impiegano pannelli LCD affidando la retroilluminazione, secondo una matrice Full LED Array local dimming, ai miniLED gestiti (per uniformare la distribuzione della luce) mediante Quantum Matrix Technology (Pro solo sui modelli 8K di fascia alta). Rispetto al passato, il controllo della luminanza a 14-bit permette, supportando 16.384 sfumature, di rappresentare con più precisione la scala dei grigi: sempre con lo scopo di migliorare l’immagine, arriva la tecnologia Shape Adaptive Light Technology che, tenendo conto di quel che viene mostrato a schermo, di cui analizza superfici, linee e forme, evita che i minuscoli diodi emettano una luce troppo ampia, con conseguente slavatura degli oggetti luminosi sul restante sfondo nero. 

Migliora la tecnologia EyeComfort che, ora, non si basa solo sui sensori di luce ambientale, ma impiega anche la connessione internet per capire l’ora del luogo in cui si trova l’utente, in modo che, con l’avvicinarsi della sera, venga abbassata la luminosità e incrementato il calore dei toni (via regolazione della temperatura colore). 

In tutte le serie, operano processori addestrati con l’intelligenza artificiale: i modelli di fascia alta adottano il Neural Quantum 8K, tranne l’QN700B che, non ancora previsto dalle nostre parti, ripiega sul Neural Quantum Lite 8K, che nella serie QN95B Ultra HD diventa il Neural Quantum 4K, mentre nelle restanti due assume le vesti del Neo Quantum 4K. I vantaggi maggiori si ottengono col chip Neural Quantum 8K / 4K (differenziati solo per gli algoritmi addestrati a gestire la risoluzione estrema dei primi) che, mediante 20 schemi neurali (Multi Intelligent Picture Technology) che simulano il  modo in cui le persone attenzionano le immagini, nel riconoscere gli oggetti sui cui ci si sofferma di più abitualmente, ne aumentano lo stacco rispetto allo sfondo (AI Object Depth Enhancer). 

Volendo, sono anche disponibili varie opzioni di calibratura che, oltre agli strumenti classici, prevedono il sistema Smart Calibration che, via app e smartphone poggiato di schiena allo schermo della TV, può esplicarsi in una modalità basic da 30 secondi (sufficiente per l’utente medio) e in una Professional da 10 minuti (che tiene conto di più parametri), ottenendo la possibilità di intervenire sul bilanciamento dei colori e del bianco, e sul gamma. 

Nelle nuove serie di Neo QLED, passando all’audio, vi è la tecnologia Human Tracking OTS che migliora il coinvolgimento associando l’origine delle voci ai volti individuati sullo schermo: non manca la migliorata sincronizzazione con le soundbar e gli speaker compatibili (che, inoltre, via Wireless Atmos possono ricevere senza fili le tracce Dolby Atmos), grazie alla perfezionata tecnologia Q-Symphony. Tra le varie serie, quella di punta, la QN900B, vanta un sistema a 6.2.4 canali, con (rispetto alla serie QN900A) due speaker in più di tipo up-firing posti nella zona superiore e rivolti verso l’alto (con i canali verso l’alto utili al sopraggiunto Dolby Atmos) e la tecnologia Object Tracking Sound Pro più precisa nel tracciare l’origine a schermo dei suoni. Le serie QN800B, QN95B e QN90B optano per un sistema a 4.2.2 canali e per la tecnologia QN90B Plus, laddove la serie QN85B scala a un sistema a 2.2.2 canali ed alla tecnologia QN85B basica, mentre QN90B fa da apripista con soli 2 canali e la tecnologia in versione Lite. 

L’interfaccia Tizen arriva con una ridisegnata Home “Smart Hub” a tutto schermo che colloca al centro i contenuti da completare, suggeriti, quelli più importanti e recenti mentre, a sinistra, si trova il menu verticale suddiviso in categorie, con Art/Ambient che mostra a TV non in uso delle opere d’arte, Game che offre l’integrazione a Nvidia GeForce Now e Stadia, e Media/Contents che conglomera le streaming app e i canali TV. L’interazione con l’interfaccia e i suoi contenuti avviene mediante il nuovo telecomando Eco Remote 2022 che, privo del tastierino numerico e quindi con un numero ridotto di tasti, può caricarsi in USB, via luce ambientale e solare (pannellini solari sul dorso) o trasformando le onde radio attinte dalle sorgenti wireless (es. il router). Grazie a Google Duo è possibile effettuare, via webcam opzionale, videochiamate o condividere uno streaming.

In tema di specificità, la serie QN900B presenta tagli 8K, rispettivamente prezzati a 5.699, 7.699 e 10.999 euro, per le diagonali da 65 (Quantum HDR 3000) e 75/85” (Quantum HDR 4000), con un refresh rate da 100/120 Hz (o 144 Hz UHD connessi a un gaming pc), più estesi angoli visuali (Ultra Viewing Angle), tanto HDR (negli standard HDR10 anche Plus, Adaptive, e HLG), il supporto alle tecnologie Ultimate 8K Dimming Pro/Quantum Matrix Pro, e un indice prestazionale PQI 5000. Gli amanti della fluidità d’azione, e dello sport apprezzeranno le tecnologie Motion Xcelerator Turbo Pro e LED Clear Motion, mentre i gamers adoreranno il Game Motion Plus, la Game Bar e lo standard HGiG: i contenuti potranno essere acquisiti dai sintonizzatori per il digitale terrestre (con broadcast ibrido HbbTV 2.0.3) e satellitare e, per le pay-tv, dallo slot CI+ 1.4 con ECPc. Dulcis in fundo, è presente via microfoni a campo lungo il supporto ai concierge vocali Assistant, Siri e Bixby, oltre alle connettività Wi-Fi 6 e BT 5.2, ed a un poker di completissime HDMI 2.1. 

La serie NEO QLED 8K QN800B conserva l’8K per le diagonali da 65 (4.199), 75 (5.699), e 85 (7.999 euro) pollici ma, nel refresh rate, perde l’opzione da 144 Hz, col movimento migliorato via Motion Xcelerator Turbo+: la certificazione Quantum HDR 2000 tradisce luminosità di picco più basse, mentre in tema di prestazioni il volto del PQI è 4900. Il design Infinity One Design ha cornici sempre sottili, ma meno dell’altra serie, con anche in questo caso gli ingressi e parte dell’elettronica delegati, via cavo, al dongle esterno Attachable Slim One Connect. Rimangono le 4 HDMi 2.1, ma l’audio Object Tracking Sound+ è a 4.2.2 canali.

Tra le serie UHD primeggia la QN95B con le diagonali da 55 (2.499), 65 (3.499), 75 pollici (4.499 euro) predisposte per un refresh rate da 100/120 Hz con i segnali a 144 Hz offerti dal Motion Xcelerator Turbo Pro: rispetto alla serie precedente, l’interfaccia è capace di dividere lo schermo (Multi-View ) solo in due parti ma, dietro di essa, campeggiano comunque ottime tecnologie, come l’engine elaborativo Quantum Matrix a 14-bit, l’Ultimate UHD Dimming Pro e e l’Ultimate UHD Dimming Pro, tal che si consegue la certificazione Quantum HDR 2000 e il voto PQI 4700. 

I più spessi (25 mm, anche per via dei connettori montati sui televisori) NEO QLED ULTRA HD QN90B con NeoSlim Design, votati PQI 4500, annoverano diagonali da 43 (1.399), 50 (1.699), 55 (1.999), 65 (2.799), 75 (3.899) e 85” (5.499 euro) dietro cui si cela il processore Neo Quantum 4K: in genere, il refresh rate è da 100 / 120 Hz, col movimento che, nei modelli da 55 a 85” (Quantum HDR 2000), è supportato dal Motion Xcelerator Turbo+ mentre la dotazione del Motion Xcelerator Turbo Pro, nei modelli da 43 e 50” (Quantum HDR 1500), predispone anche al 144 Hz. Il contrato è gestito via software Ultimate UHD Dimming mentre per gli angoli di visuale interviene il Wide Viewing Angle: la sezione audio, invece, prevede 60 W di potenza, un assetto a 4.2.2 canali e la tecnologia Object Tracking Sound+, tranne che nei modelli piccoli, col 43 pollici che ha 20W e l’Object Tracking Sound Lite e il 50” che ha 40We l’Object Tracking Sound Lite.

Certificata Quantum HDR 1500 e con voto prestazionale PQI 4300, la serie NEO QLED ULTRA HD QN85B ha tagli da 55 (1.799), 65 (2.499) e 75″ (3.399 euro) con 100 / 120 Hz, contrasto gestito via Supreme UHD Dimming, e una sezione auio da 60W a 2.2.2 canali ottimizzata con l’Object Tracking Sound.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Decisamente, Samsung ha schierato tutta la sua artiglieria migliore in fatto di smart TV Neo QLED: la serie che manca non dovrebbe preoccupare i fan del brand sudcoreano visto che il modello precedente è poi arrivato seppur in ritardo e, quindi, lo stesso potrebbe capitare anche per la nuova arrivata, magari pronta a manifestarsi dopo l'estate.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!

Benvenuto

Continua in modo "Gratuito" Accetta i cookies per continuare a navigare con le pubblicità Informazioni su pubblicità e cookies nella nostra Informativa sulla Privacy
oppure, attiva un Abbonamento l'abbonamento ti permette di navigare senza tracciamenti Hai già un abbonamento? Accedi al tuo profilo

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Quisque tincidunt est est, in vulputate nisi eleifend eu. Pellentesque at auctor mauris, sed vestibulum tortor. Sed ac lectus hendrerit, congue dui quis, rhoncus purus. Morbi vel ultrices ex. Vestibulum nec venenatis magna. Duis quis egestas lorem. Vivamus imperdiet purus sit amet convallis interdum. Vivamus orci erat, porttitor at aliquam et, ultrices ac sapien. Interdum et malesuada fames ac ante ipsum primis in faucibus. Cras orci mi, maximus sed suscipit ut, hendrerit ut augue. Duis enim augue, gravida et nisi nec, auctor pellentesque neque. Donec sollicitudin a dui non placerat. Integer eu scelerisque leo. Nulla facilisi. Aliquam in aliquam mauris. Suspendisse potenti. Donec efficitur leo id nunc imperdiet, ut pretium velit interdum. Aliquam eu sem et nisi pretium consequat. Ut at facilisis ex, in sollicitudin justo. Nunc maximus vulputate ipsum, non pharetra turpis luctus in. Suspendisse potenti. Nunc mattis est elit, nec varius risus blandit vestibulum. Proin id diam ac lacus dignissim finibus.