Iscriviti

Polk Audio Signa S4: ufficiale la soundbar con Dolby Atmos

La possibilità di godere del miglior sound possibile, durante la musica o un buon film, sarà assicurata nelle fredde giornate d'inverno dall'arrivo sul mercato della Signa 4, soundbar smart di Polk Audio.

Hi-Tech
Pubblicato il 16 dicembre 2021, alle ore 08:47

Mi piace
1
0
Polk Audio Signa S4: ufficiale la soundbar con Dolby Atmos

Polk Audio, brand statunitense parte del gruppo DEI Holdings Inc, ha annunciato l’arrivo sul mercato, al prezzo di 349 euro, della soundbar intelligente Signa S4, disponibile all’acquisto nella sola colorazione nera.

Polk Audio Signa S4, sistema a 3.1.2 canali, ha una configurazione canonica, con un elemento centrale a parallelepipedo (1.046 x 95 x 60 mm) e un subwoofer wireless (200 × 328× 280 mm ) che può essere posizionato ovunque in un raggio di 10 metri, una volta attivato. Il primo elemento, che può anche essere attaccato alla parete grazie ai fori sul retro, comprende un full-range centrale da 25 mm, due mid-woofer dimensionati a 120 x 40 mm, due tweeter ancora da 25 mm e, rivolti verso l’alto per estendere il suono in verticale, due trasduttori più grandi, da 66 mm. Nel secondo componente, invece, è collocato, con 150 mm di dimensione, un unico woofer.

In tema di funzionalità smart, la soundbar Signa S4, grazie alla tecnologia di up-mix, ottiene un effetto surround virtuale anche sulle tracce non nativamente codificate nel Dolby Atmos, standard che il prodotto è in grado di supportare senza problemi (come pure nel caso, ad esempio, del Dolby Digital Plus, Linear PCM, Dolby Digita, Dolby TrueHD, etc).

La feature Bass Adjust permette di regolare i bassi sia sul corpo centrale che sul subwoofer wireless, mentre VoiceAdjust si occupa di incrementare la comprensione del parlato durante i dialoghi: non mancano modalità per quando si ascolta la musica o si gode di un film, o per quando si fruisce di un contenuto nelle ore notturne (con attenuazione dei bassi, per non disturbare). Da segnalare anche la presenza di un’apposita modalità chiamata “Dolby Volume“, che sostanzialmente uniforma il volume, evitando sbalzi ad esempio nelle transizioni tra un film e gli spot pubblicitari. 

Il collegamento della soundbar con la TV avviene mediante l‘HDMI (capace di supportare anche le TV 8K Ultra HD), con l’eARC che permette anche di veicolare l’audio compreso il Dolby Atmos, mentre la specifica CEC consente di controllare l’impianto audio col telecomando della TV, alla quale, volendo, è possibile collegare il Signa 4 anche in altri modi, ad esempio con l’ingresso digitale ottico: sempre in tema di porte, va annotata la presenza di una USB Type-A per aggiornare il firmware, e di un jack da 3,5 millimetri per il segnale analogico. Dulcis in fundo il collegamento con i device mobili è consentito dal Bluetooth (con codec SBC). 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Il brand è sinonimo di qualità dell'audio e, in effetti, la composizione dell'impianto e delle due componenti, confermano il fatto che si possa ottenere un sound immersivo e avvolgente: le funzionalità per ottenere un ascolto ottimale in tutte le condizioni pure sono presenti, come tutte le connettività del caso. Nel complesso, un corretto rapporto qualità-prezzo.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!