Iscriviti

Panasonic: da Francoforte arrivano due lettori Blue-Ray UHD e quattro serie di TV OLED smart

Panasonic, colosso giapponese della tecnologia, prosegue le presentazioni tecnologiche iniziate a partire dallo scorso Gennaio, proponendo - in quel di Francoforte - un corposo assortimento di dispositivi, tra cui 2 lettori UHD Blue-Ray, e ben 4 serie di TV OLED.

Hi-Tech
Pubblicato il 19 febbraio 2019, alle ore 09:45

Mi piace
5
0
Panasonic: da Francoforte arrivano due lettori Blue-Ray UHD e quattro serie di TV OLED smart

Tra i big relativi alla tecnologia dell’intrattenimento, e dell’immagine in particolare, non può mancare Panasonic che, in vena di annunci, ha organizzato un importante evento, in Germania, per presentare il meglio delle sue tecnologie “da salotto”

Alla Convention 2019 tenuta da Panasonic a Francoforte, i primi dispositivi presentati per l’intrattenimento – già intravisti al CES 2019 – sono stati i lettori UltraHD Blue-Ray (disponibili da Aprile a, rispettivamente, 229 e 159 euro) UB450 (con HDR10+ e Dolby Vision, oltre a due porte due uscite HDMI) e UB150 che, seguendo una scelta diametralmente opposta a quella di Samsung, vanno a incrementare quanto già in listino da parte dell’azienda di Osaka. I due riproduttori, simili nelle forme, e più low cost rispetto ai predecessori, dei quali mantengono il processore, sono privi dell’assistenza software dei servizi adibiti allo streaming video (Netflix, YouTube): in termini di compatibilità con i formati audio, ambedue i modelli supportano WAV, ADSD o FLAC, ALAL, e AIFF. 

Sempre a Francoforte, però, il pezzo forte della nuova offerta per l’intrattenimento targato Panasonic ha preso le forme di una TV, OLED per la precisione, grazie alla presentazione di 4 serie di televisioni OLED Ultra HD, con tagli da 55 e 65 pollici, formate dalla confermata (rispetto al CES 2019) GZ2000, e dalle successive GZ1500, GZ1000, e GZ950, accomunate da diverse specifiche comuni.

Tra queste, figura il processore HCX Pro Intelligent (capace di ottimizzare nitidezza, contrasto, e colore delle immagini) e la collaborazione del colorista hollywoodiano Stefan Sonnenfeld (es. Wonder Woman, Jurassic World), il supporto video ai principali formati HDR (HLG, Dolby Vision, HDR10/+), anche per quanto riguarda le foto con estensione .esp ottenute dalle recenti fotocamere full frame di casa (Panasonic LUMIX S1 e S1R), e la gestione all’acustica Dolby Atmos. Lato software, tutte le serie presentate esibiscono la nuova interfaccia, più personalizzabile (collegamenti rapidi in Home ai canali o ai servizi di streaming on demand più usati), del firmware My Home Screen 4.0, e si avvalgono dei comandi vocali offerti dall’assistente virtuale Amazon Alexa (cui è garantita la compatibilità).

La linea GZ2000, a quanto pare un’esclusiva del mercato europeo, monta un pannello di tipo Professional Edition 4K OLED che, oltre a garantire una percentuale più alta quanto a zone illuminate, vanta anche un più alto picco assoluto di luci: l’audio, invece, si avvale di un processore dedicato, il JENO di Technics, e di un impianto sonoro Sound Flield Creation da 140 W (mediante una soundbar che corre sul lato inferiore e due speaker sparati verso l’alto sul lato superiore). Un gradino sotto, le serie GZ1500, GZ1000, e GZ950, mettono a disposizione un pannello con Absolute Black Filter e 4 porte HDMI equipaggiate con le tecnologie ALLM (Auto Low Latency Mode) e ARC, differenziandosi sul piano audio (nel primo caso con una soundbar Blade speaker da 50 W, nel secondo e nel terzo avvalendosi dei consueti speaker da 50 W), e per forma del piedistallo o finiture (es. nel caso dei GZ950). 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Panasonic, a partire da Gennaio, dimostra di essere ancora ben viva in un mondo, quello del multimediale, che parla spesso di brand come LG e Samsung (ma anche, in misura crescente, di TCL). Le proposte attuali, tra lettori UHD Blue-Ray e TV OLED smart con Amazon Alexa, sembrano più che in grado di deliziare sia il piacere della vista, che quello dell'udito: peccato, però, per la poca varietà nelle diagonali esibite.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!