Iscriviti

Nvidia DGX Station A100: ufficiale il datacenter da scrivania con 4 GPU da 80 GB

Dal noto chipmaker di Santa Clara arriva la workstation da scrivania, in formato tower 6U, DGX Station A100, impiegabile (anche, ma non solo) nei contesti aziendali necessitanti di tanta potenza di calcolo per il machine learning e l'analisi dei dati.

Hi-Tech
Pubblicato il 18 novembre 2020, alle ore 03:41

Mi piace
6
0
Nvidia DGX Station A100: ufficiale il datacenter da scrivania con 4 GPU da 80 GB

Trascorsi ormai diversi mesi dal varo delle schede grafiche A100 con architettura Ampere, in grado di assicurare notevoli incrementi prestazionali nei giochi (es. Quake II RTX e Minecraft) come pure nel lavoro e nelle applicazioni che fanno sovente uso del ray tracing, il noto chipmaker californiano Nvidia ha annunciato, a vantaggio di coloro che “necessitano delle prestazioni di un data center senza un data center“, il varo della DGX Station A100.

Tecnicamente un tower con 6U come fattore di forma, la potente (5 petaFlops) DGX Station A100 è una workstation desktop dotata di un processore AMD con 64 core, e di un allestimento a quattro GPU A100.

Queste ultime sono settabili in modelli con 40 od 80 GB di memoria dedicata (HBM2e), per un totale di 320 GB nell’allestimento top, cui il combinato ricorso alle tecnologie di collegamento NVLink e NVSwith, come pure il supporto alle unità AI Tensor Core (sempre di 3a gen), permette di evitare colli di bottiglia, consentendo comunicazioni GPU-GPU nell’ordine dei 600 GB/s, con la conseguenza che è possibile supportare al meglio, in modo separato e sicuro, 28 istanze GPU, una per ogni differente utente. 

All’interno dello chassis, che a fronte di tale impressionante potenza non richiede un alimentatore particolare o uno speciale sistema di dissipazione, risultano presenti anche 512 GB di RAM, mentre – attraverso due slot di facile raggiungimento – è possibile configurare sino a 7.67 TB di storage SSD NVMe, supportati dalla presenza del controller PCIe Gen-4

Dotata anche di un pratico adattatore display DGX, la DGX Station A100 permette di collegare, mediante quattro Display Port, altrettanti display sino al 4K di risoluzione: al momento, non si conosce il prezzo per il datacenter da scrivania testé rendicontato, sulla rampa di commercializzazione nel trimestre in corso, sebbene, a scopo di completezza, sia possibile rammentare come il modello del 2018, la Nvidia DGX-2, partisse da un listino di ben 399.999 dollari.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Pazzesco. E non solo per il prezzo: in fondo, si tratta - pur nel form factor di un tower - di una workstation per uso aziendale, impiegabile in medio-piccole imprese che lavorano, però, massicciamente con i dati, e in ambito grafico, con tanta applicazione AI necessaria. Il punto principale è la potenza sfoderata in un volume in grado di stare su una scrivania, a paragone dei computer di mezzo secolo fa, che richiedevano - per molta meno potenza - l'ingombro di un'intera stanza.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!