Iscriviti

Monitor da gaming: ecco le ultime proposte di Asus e AOC

Nelle scorse ore, Asus e AOC hanno messo in campo nuovi monitor da gaming, rispettivamente in veste di TUF Gaming VG249QM1A e AGON PRO AG274QS, destinati ad arrivare presto sul mercato con elevatissimi refresh rate.

Hi-Tech
Pubblicato il 8 giugno 2022, alle ore 18:35

Mi piace
1
0
Monitor da gaming: ecco le ultime proposte di Asus e AOC

Ascolta questo articolo

Con l’incremento dell’attenzione sugli eSports e il gaming in generale, sta diventando sempre di più un’esigenza avvertita quella di munirsi di ottimi monitor ad hoc per videogiocare: a tal proposito, sono state da poco annunciate nuove proposte hardware da parte di Asus e AOC. 

Partendo da Asus, il brand taiwanese ha annunciato un nuovo monitor ad alte prestazioni all’interno della sua serie di prodotti da gioco TUF Gaming: l’ASUS TUF Gaming VG249QM1A misura 540,86 x 178,58 x 392,26 mm per 4,2 kg e si avvale di un attacco VESA 100×100 che li permette d’esser montato a parete o su appositi bracci. Tecnicamente, mette a disposizione un pannello da 23.8 pollici risoluto a 1920×1080 pixel che, essendo un Rapid IPS, mette a disposizione ottimi valori per luminosità massima (350 nits) e contrasto (1000:1), ma anche un’eccellente reattività (1 ms GtG) e un elevato refresh rate (270 Hz via overclock, con artefatti bloccati via overdrive variabile). 

Discreto nella resa cromatica (99% sRGB), rispettoso della vista (Ultra-Low Blue Light e Flicker-Free) grazie alla funzione Shadow Boost migliora la visibilità nelle scene scure, mentre tramite la feature Extreme Low Motion Blur fronteggia appunto il fenomeno del motion blur: nell’incrementare la fluidità di gioco, sincronizzandosi con i “battiti” della scheda grafica, mette a disposizione il FreeSync Premium di AMD e la compatibilità col G-Sync di Nvidia. 

Non mancano, poi, alcune altre funzioni tipiche del costruttore: GameVisual, per esempio, permette di passare al volo da un set d’impostazioni all’alto (es. sparatutto, cinema, corse, strategie) a seconda delle condizioni e delle attività attuali, mentre il GamePlus è da intendersi come una sorta di “coltellino svizzero” che, attivato, mette a disposizione una pletora di strumenti, come il contatore dei fotogrammi, un cronometro, un timer, lo strumento per allineare le  immagini o un mirino. 

Regolabile in tema di supporto tra -5 e 20 gradi, ASUS TUF Gaming VG249QM1A offre come porte la DisplayPort 1.2 per il refresh rate da 270 Hz, due HDMI 2.0 e un jack da 3.5 mm per le cuffie. Anche l’audio è coperto, grazie a due altoparlanti da 2 W ciascuno.

Sempre da Taiwan, e precisamente da AGON by AOC, arriva un monitor in grado di fare ancora meglio, ovvero l’AGON PRO AG274QS (circa 1200 euro). Quest’ultimo, premiato anche per il design (red dot award), con cornici inesistenti o quasi su 3 lati, effetti RGB regolabili (Light FX) e logo AGON Pro proiettato,  impiega un pannello Fast IPS da 27” risoluto in QHD (a 2560×1440 pixel), con sino a 600 nits di luminosità (certificazione DisplayHDR 600) per scene sempre ben illuminate, 300 Hz di refresh rate per veder comparire prima il nemico negli sparatutto, e tempi di risposta pari a 0,5 ms MPRT e 1 ms GtG per colpirlo al momento giusto. Eventuali fenomeni di stuttering e tearing sono scongiurati grazie anche qui alla presenza di AMD FreeSync Premium e a Adaptive-Sync. Sul piano dell’audio, in questo caso sono presenti due speaker da 5 W cadauno ottimizzati per il DTS Audio.

Poggiato su un supporto in metallo regolabile non solo con l’orientamento del perno, ma anche in rotazione, inclinazione e altezza, la versatilità non manca al monitor AGON PRO AG274QS: grazie al contributo del G-Menu permette di regolare le luci, abbassare la luce blu, impostare una delle modalità di gioco tra FPS, RTS e giochi di corse, etc, con altre regolazioni possibili via joystick, o controller discoidale QuickSwitch per il menu OSD. Tra le varie porte, il prodotto presenta un poker di USB 3.2 Type-A con cui connettere periferiche come mouse, tastiere, etc, e integra il supporto per le cuffie. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - A meno di non prendere monitor curvi, secondo me conviene prenderne di normali ma con cornici sottili su 3 lati, in modo da poterli affiancare facilmente: ecco perché anche il design è importante quando si sceglie un display per giocare. I due monitor in questione sono molto buoni, il primo forse destinato a proporre un più accessibile rapporto tra qualità e prezzo, col secondo che ha meno compromessi.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!