Iscriviti

Mi LED TV 4 Pro: le nuove smart tv di Xiaomi ora anche con Android TV ed Assistant

Xiaomi ha annunciato un'importante novità di tipo hardware, rappresentata dall'arrivo - ad Ottobre - delle sue nuove smart tv, le Xiaomi Mi Tv 4 Pro che, ora, potranno contare anche su Android TV (Oreo 8.1), e sui comandi vocali di Assistant.

Hi-Tech
Pubblicato il 28 settembre 2018, alle ore 13:18

Mi piace
7
0
Mi LED TV 4 Pro: le nuove smart tv di Xiaomi ora anche con Android TV ed Assistant

Dopo il varo globale, avvenuto appena a Luglio, della Mi TV 4A, definita come la smart tv più sottile al mondo, Xiaomi è tornata ad occuparsi di televisioni intelligenti annunciandone una sorta di aggiornamento hardware che prenderà forma il prossimo mese, con la messa in commercio imminente della nuova gamma di Mi TV 4 Pro.

I nuovi Mi TV 4 Pro, ben 3 esemplari, hanno un identico design, con cornici sottilissime, spessore molto ridotto, e basi di appoggio ad arco, ma si distinguono nella sostanza, prevedendo varie specifiche a seconda del display montato. Il modello Xiaomi Mi TV 4 Pro, ad esempio, ha un display IPS (178° di angolo visuale) da 55 pollici con risoluzione 4K, supporto visivo all’HDR, ed audio arricchito dagli standard Dolby + DTS Cinema: all’interno di un telaio iper sottile (4.9 mm) che ne fa la tv LED più sottile al mondo, operano il processore quadcore (1.8 GHz) Amlogic e la scheda grafica Mali-T830, con la RAM tarata a 2 GB, e lo storage a 8 GB (eMMC). In tema di porte, accanto a quella per l’alimentazione, sono previste tre HDMI 2.0, due USB (2.0/3.0), e una Mi Port, mentre le connessioni possono essere sia cablate (Ethernet) che wireless (Bluetooth 4.2 a risparmio energetico, e Wi-Fi n dual band 2×2).

La seconda televisione intelligente del gruppo è la Xiaomi Mi TV 4A Pro, una versione depotenziata della prima, a cominciare dal display che propone la sua diagonale, da 49 pollici, nella sola risoluzione FullHD: in compenso, in tale modello arriva il supporto a diversi codec video (tra cui H.264, H.265, REAL, ed MPEG1/2/4), mentre l’acustica è appannaggio di due speaker stereo DTS da 10W. Sempre con 2 GB di RAM e 8 GB si storage, la scheda grafica è una Mali-450 che va a coadiuvare un processore Amlogic il cui quadcore opera ad una frequenza inferiore (1.5 GHz). Altre differenze, rispetto al modello precedente, sono la presenza di una porta S/PDIF, il Wi-Fi n mono banda, la tipologia di porte USB (qui ambedue 2.0), e tre HDMI standard. 

Lo Xiaomi Mi TV 4C Pro, infine, è – a sua volta – il downgrade del modello da 49 pollici. Il suo display, da 32 pollici, scende ad una risoluzione HD, mantenendo intatti sia i codec video supportati (MPEG1/2/4, REAL, H.265, H.264) che la dotazione sonora (i due altoparlanti stereo DTS da 10W): quanto basta perché il setting logico, basato sempre su un quadcore Amlogic da 1.5 GHz e sulla GPU Mali-450, riduca l’ammontare della RAM necessaria, qui solo da 1 GB. Piccola chicca, in tema di porte: v’è un ingresso per le cuffie.

Elemento importante delle nuove Mi TV 4 Pro è rappresentato dal software: il telecomando delle tv citate, infatti, consente – con il tasto Home – di richiamare Android TV (basato su Oreo 8.1 con tanto di PlayStore), e con “Mi” di attivare l’interfaccia proprietaria PatchWall, capace di imparare i gusti dell’utente, e di proporre dei programmi tra le oltre 700 mila ore di contenuti disponibili. Volendo, poi, è possibile ricorrere ai comandi vocali di Google Assistant, per chiedere di passare da un canale all’altro, di mettere in riproduzione un programma disponibile su un certo canale, e – persino – di comandare la domotica compatibile (come il recente purificatore d’aria ” Mi Air Purifier 2S”).

I nuovi Xiaomi Mi TV 4 Pro esordiranno in commercio, ad Ottobre, a partire dal mercato indiano. Nello specifico, il più interessante Mi TV 4 Pro (10 Ottobre) costerà circa 585 euro, lo Xiaomi Mi TV 4A Pro (9 Ottobre) richiederà quasi 340 euro, ed il “piccolo” Xiaomi Mi TV 4C Pro (sempre 9 Ottobre) si accontenterà di appena 174 euro (al cambio, secondo i prezzi originali in rupie).

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Le nuove Xiaomi Mi TV 4 Pro sono finalmente ufficiali ma, onestamente, un modello da 32 pollici solo HD è qualcosa di poco accettabile al giorno d'oggi, forse persino in India. Col modello da 49 pollici FullHD già si ragiona: un bel 4K da 55 pollici, però, è il meglio che si possa desiderare, specie considerato l'ottimo lavoro di ottimizzazione software svolta a bordo. Ora, infatti, non si è vincolati all'interfaccia proprietaria, ma si può switchare a quella di Android TV, usando sempre e comunque i comandi vocali di Assistant. Che sia il segnale di una distribuzione globale di queste smart tv?

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!