Iscriviti

Magnus One: Zotac presenta al CES 2021 il nuovo miniPC ad alte prestazioni

Continuano le presentazione nella all digital edition del CES 2021, non in presenza causa coronavirus, con l'entrata in scena della cinese Zotac che, per l'occasione, ha sfoderato il Magnus One, un nuovo computer compatto di fascia alta.

Hi-Tech
Pubblicato il 12 gennaio 2021, alle ore 18:43

Mi piace
1
0
Magnus One: Zotac presenta al CES 2021 il nuovo miniPC ad alte prestazioni

Al CES 2021, la cinese Zotac, portando avanti l’ottimo lavoro svolto col precedente modello, proposto al CES 2020, ha ufficializzato un nuovo computer compatto che, inserito all’interno della serie E, risponde al nome di Magnus One, mettendo in campo specifiche adatte ai gamers, ai professionisti, agli utenti della didattica remota, e ai creatori di contenuti. 

Minimale nel design, il Magnus One ha uno chassis che occupa poco spazio (265,5 x 126 x 249 mm) sulla scrivania: ciò nonostante, non si fa mancare una robusta dotazione di porte che, nel caso specifico, consistono in 8 USB (quattro 3.1, altrettante 3.0 una delle quali Type-C), nell’ingresso per l’alimentatore (80Plus Platinum da 500 watt), in due RJ45 per LAN (una da 1 Gbps, una da 2.5 Gbps via controller Killer E3000), in un jack audio, e in 4 uscite video (una HDMI 2.1 e tre DisplayPort 1.4, per 4 display connessi in simultanea) dipendenti dalla GPU dedicata.

Quest’ultima, negli 8.3 litri di volume del Magnus One, è una Nvidia GeForce RTX 3070 (con Tensor Core e Ray Tracing Core di 2a generazione) in grado di supportare i giochi di ultima generazione senza compromessi su dettagli e risoluzione: nella versione de miniPC con Windows 10, la scheda tecnica prevede il processore, Intel di 11a generazione, i7 10700, un chip octacore (da 2.9 a 4.8 GHz) con multi-thread (16), 16 GB di RAM (DDR4-2933) e uno storage misto, con 512 GB via SSD (M.2) e 1 TB via hard disk meccanico da 2 pollici e mezzo: grazie allo svitamento di due semplici viti sul retro, sarà possibile rimuovere le paratie laterali, e il tettuccio, per gli eventuali aggiornamenti postumi. 

Volendo, inoltre, è possibile scegliere anche la versione barebone, grazie alla quale all’utente sarà affidata la scelta della memoria volatile DDR4, via due slot SO-DIMM che supportano sino a 64 GB (2666 o 2933 MHz), e dello storage, con spazio sufficiente ad aggiungere un secondo hard disk a stato solido, magari M.2 con opzione per la cache acceleratrice Intel Optane. 

Al momento, Zotac non ha svelato la schedulazione prevista per l’esordio sul mercato del miniPC Magnus One, anche se è possibile farsi un’idea di massima, quanto meno per la versione Windows 10 di base, prezzata a 1.899 dollari dallo store californiano bhphotovideo.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Già con la configurazione base, il Magnus One proprio low cost non è: d'altronde, bisogna sconfiggere l'assunto che miniPC equivalga a computer economico. La proposta di fascia alta appena vista, in effetti, consta in un computer compattato per ragioni di spazio che, ciò nonostante, mette in campo prestazioni quasi da piccola workstastion portable.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!