Iscriviti

LG ProBeam 4K UHD: ufficiale il nuovo proiettore smart, anche per l’intrattenimento domestico

La divisione canadese di LG Electronics ha presentato un nuovo proiettore smart, l'LG ProBeam 4K UHD, adatto non solo alle sale riunioni, o agli studi medici, in cui sono apprezzabili immagini estese e dettagliate, ma anche per l'intrattenimento domestico.

Hi-Tech
Pubblicato il 9 novembre 2020, alle ore 08:42

Mi piace
4
0
LG ProBeam 4K UHD: ufficiale il nuovo proiettore smart, anche per l’intrattenimento domestico

L’uscita di sempre più successi cinematografici direttamente sulle piattaforme di streaming, e l’annullamento di vari concerti, confermano che, ancora per molto tempo, l’intrattenimento multimediale passerà per le case degli utenti. Non stupisce quindi che, a tal proposito, LG Electronics Canada abbia presentato il nuovo proiettore smart LG ProBeam 4K UHD.

Abbastanza compatto nelle dimensioni (29 x 37 x 15,5 cm, per 9.7 kg), l’LG ProBeam 4K UHD è in grado di proiettare, tramite la duratura (per 20 mila ore, quindi per 8 ore al giorno nel corso di 7 anni) tecnologia laser, immagini in risoluzione 4K, con 8.3 milioni di colori, su una diagonale da 40 (101 cm) a 300 pollici (7.62 metri): essendo provvisto della tecnologia “Lens Shift & Zoom x1.6”, può ruotare l’obiettivo in orizzontale e in verticale, ingrandendo le immagini di 1,6 volte, in modo che si possa passare celermente da 100 a 160 pollici senza dover cambiare la posizione del dispositivo e, anzi, mettendo in conto una pratica e automatica correzione della distorsione trapezoidale secondo 12 punti. 

Le immagini, sempre luminose, sino a 5.000 Ansi Lumen (in modo che risultino ben viste anche in ambienti luminosi, senza la necessità di abbassare le tapparelle), beneficiate dall’HDR10 (con conversione dall’SDR all’HDR), vengono soggette a preset automatici (es. Cinema, Presentazione, Gioco, Standard) a seconda di quel che viene riprodotto, con le scene in movimento perfezionale dall’interpolazione di frame intermedi simulati (LG TruMotion).

L’audio, garantito da due speaker da 10 Watt, può essere ulteriormente sprintato da altoparlanti connessi via Bluetooth e, anche in questo caso, può essere perfezionato automaticamente da una serie di preset (es. Cinema, Standard, Cinema, Musica, Clear Voice III, Gioco) o, manualmente, mediante l’equalizzatore.

Grazie al sistema operativo WebOS 4.5, è possibile ricevere contenuti dai servizi di streaming online, mente il Miracast Screen Share ed il Bluetooth permettono la condivisione da computer e smartphone: ovviamente, non mancano diverse porte, tra cui un paio di HDMI 2.0, altrettante USB 2.0, un jack da 3.5 mm, un RJ45 per l’Ethernet, una seriale EIA RS-232 per la massima compatibilità, e una porta HDBaseT che, tra le altre cose, si occupa – senza distorsioni anche su lunghi cavi – della trasmissione di segnali audio video non compressi ad alta definizione. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Il proiettore annunciato da LG, col suo tipico design "industriale", risulta essere decisamente funzionale, nel garantire una buona esperienza multimediale: l'idea di includervi una funzione per ottenere immagini di diagonali diverse anche senza dover spostare l'apparato è certamente pratica, a fronte dei suoi quasi 10 kg di peso. Piccoli difetti risultano essere riscontrabili con alcuni formati audio (Dolby Atmos e Dolby True HD) e stante la non inclusione in confezione di un più evoluto telecomando Magic Remote che, col sensore di movimento, avrebbe trasformato il proiettore in una vera e propria consolle

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!