Iscriviti

In futuro l’Apple Watch potrà essere utilizzato per prevenire le scottature solari

Apple ha depositato il brevetto che darà modo ai suoi smartwatch del futuro di essere utilizzati per ottenere una tintarella a prova di scottatura. Ecco più nel dettaglio cosa prevede l’ingegnoso sistema.

Hi-Tech
Pubblicato il 27 luglio 2018, alle ore 18:17

Mi piace
12
0
In futuro l’Apple Watch potrà essere utilizzato per prevenire le scottature solari

Si chiama “Light-based Shielding Detection” e permetterà un giorno di garantire un’abbronzatura perfetta senza alcun rischio di scottatura. L’ingegnoso sistema, progettato dalla Apple, è già stato depositato presso l’US Patent and Trademark Office, e non è da escludere che possa essere equipaggiato su uno dei futuri smartwatch dell’azienda californiana.

Da quello che si può dedurre, la tecnologia oggetto di brevetto sarà basata su una serie di sensori che riconosceranno l’intensità dei raggi UV. Allo stesso tempo, questi ultimi saranno anche in grado di comprendere se la persona che indossa l’Apple Watch abbia fatto ricorso a creme o altre protezioni solari. In questo caso, sarà necessaria la presenza di uno spettrometro UV-IR, dispositivo che – avvalendosi di un rilevatore ad infrarossi ed ultravioletti – riconoscerà se sulla pelle sia stato applicato uno strato sufficiente di filtro solare.

Non è poi da escludere che la tecnologia possa anche essere in grado di indicare quale parte del corpo sia più a rischio di scottature. Tutto questo sarà ovviamente molto utile anche per chi ha intenzione di sfoggiare un’abbronzatura perfetta. In secondo luogo, il ritrovato potrà altresì contribuire a ridurre l’insorgere di malattie molto gravi come possono essere i tumori della pelle.

Ma non finisce qui: in una seconda domanda di brevetto, denominata “dispositivo elettronico ausiliario collegabile a un dispositivo elettronico indossabile”, è stata fornita la descrizione di quelli che potranno diventare dei sensori non incorporati nella scocca dell’Apple Watch. A questi ultimi sarà affidato un ruolo molto versatile, in quanto potenzialmente impiegabili per dar vita a diverse funzioni accessorie. Da quanto si può capire, potranno essere alloggiati per esempio nel cinturino del wearable device.

Come spesso accaduto in passato, il solo fatto che sia stato depositato un brevetto non significa che in futuro vedremo concretizzarsi quanto ad oggi impresso solo sulla carta. Bisogna infatti ricordare che più di una volta Apple ci ha stupito con dei brevetti ingegnosi, ad oggi mai realizzati.  

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Antonio Sorice

Antonio Sorice - L’idea di utilizzare l’Apple Watch come dispositivo che monitorerà l’abbronzatura non è affatto male. In effetti, l’attuale tecnologia è potenzialmente in grado di dar vita a diverse funzioni fino ad oggi improponibili. Lo sviluppo di questi device può espandersi sempre di più nei prossimi anni, quindi è meglio avere le spalle coperte. Da qui è necessario anticipare le tendenze, investendo e facendo valere i propri diritti con le opportune richieste di brevetto.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!