Iscriviti

Il traduttore universale? Esiste ed è lo smartwatch Time2Translate, capace di capire 9 lingue

L'australiana Lingmo, dando seguito al progetto del traduttore universale iniziato lo scorso anno sotto forma di cuffie, ha annunciato la commercializzazione di uno smartwatch, il Time2Translate, capace di tradurre in tempo reale frasi in 9 lingue diverse.

Hi-Tech
Pubblicato il 9 marzo 2018, alle ore 12:02

Mi piace
10
0
Il traduttore universale? Esiste ed è lo smartwatch Time2Translate, capace di capire 9 lingue

Nella serie di fantascienza di Star Trek, erano davvero tante le tecnologie che Kirk ed i suoi uomini adoperavano per comprendere i linguaggi delle varie popolazioni autoctone che incontravano nei vari pianeti ai quali si approcciavano nel corso delle loro esplorazioni siderali. A voler realizzare qualcosa di simile, in uno dei momenti migliori per l’intelligenza artificiale, è l’australiana Lingmo, che ha appena messa in vendita il singolare smartwatch “Time2Translate”.

Time2Translate porta su polso le tecnologie di un altro device wearable multi-traduttore realizzato dalla stessa azienda un anno prima, le cuffie Translate One2One che, quando poste all’orecchio, traducevano simultaneamente in cinese, giapponese, francese, italiano, spagnolo, inglese, tedesco, e portoghese (quello brasiliano).

Vi è sempre l’intelligenza artificiale realizzata da IBM, Watson, ed alcune tecnologie proprietarie, a supporto di un processore che, su un display OLED circolare da 1.39 pollici, visualizza i contenuti depositati in 4 GB di memoria, assicurando fluidità operativa alle applicazioni di Android (non Wear) tratte dal Play Store (tra cui le GMaps), grazie a 512 MB di RAM. La batteria montata a bordo è da 350 mAh, quanto basta per assicurare 13-15 ore di autonomia in stand-by, e dalle 4 alle 5 ore con un uso medio.

Cos’è possibile fare con il Time2Translate. Certamente, se ne possono usare le applicazioni, ma – grazie alla presenza di uno slot per SIM – può operare anche indipendentemente dal telefono, eseguendo delle comuni chiamate, e videochiamate: sì, vi è anche una videocamera, seppur solo da 2 megapixel, idonea anche per scattare foto e realizzare brevi video. L’elemento clou, che farà piacere a chi viaggia molto, però, è un altro ed è rappresentato dalla possibilità di tradurre in tempo reale, e con un’accuratezza dell’85%, il 90 per cento delle lingue parlate, tra cui arabo, cinese, giapponese, tedesco, inglese, francese, italiano, spagnolo, e portoghese. Il tutto anche a distanza di 2 metri, grazie ai microfoni, in chat di gruppo sino a 1000 partecipanti, e non limitandosi ai termini ma agendo sui contesti (ovvero, frasi intere).

Lo smartwatch di Lingmo, il traduttore universale da polso Time2Translate, è già in vendita online con un prezzo che varia secondo la versione prescelta: per serate eleganti e di lavoro, è consigliabile il modello “Exclusive” con cinturino in pelle e cassa in acciaio inossidabile, disponibile ad 899 dollari, mentre – qualora si preferisca uno stile più casual – è possibile optare, per molto meno (699 dollari) – per la variante “Lifestyle” con cassa e cinturino (in silicone) neri. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - L'idea dello smartwatch realizzato da Lingmo è interessante ed originale: decisamente si distingue dalla massa attuale degli smarwatch che, quando va bene, misurano anche la pressione e l'ossigeno nel sangue. In questo caso, l'attenzione è rivolta a chi vuole "sbloccare" le conversazioni con utenti di tutto il mondo, forse consci che poche persone conoscono più di una lingua, e che impararne di nuove da adulti non è così agevole come farlo in tenera età.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!