Iscriviti

IFA 2019: da Sennheiser neckband e cuffie wireless, anche Momentum, con cancellazione del rumore

In quel di Berlino, la teutonica Sennheiser ha allestito uno stand, in occasione di IFA 2019, in cui è stato possibile sperimentare gli avanzamenti tecnologici del suo nuovo assortimento audio premium, ora comprensivo di altre neckband e cuffie wireless.

Hi-Tech
Pubblicato il 10 settembre 2019, alle ore 10:29

Mi piace
6
0
IFA 2019: da Sennheiser neckband e cuffie wireless, anche Momentum, con cancellazione del rumore

La tedesca Sennheiser, padrona di casa a IFA 2019, nel corso della kermesse berlinese dedicata all’elettronica di consumo, ha sfoderato diversi supporti audio per l’ascolto musicale in mobilità, tra cui una neckband e due paia di cuffie wireless, all’insegna di un profilo musicale premium.

La comoda neckband Sennheiser IE 80S BT (499.95 dollari), capace di dialogare con i concierge virtuali Assistant e Siri, è munita di un DAC di AKM per processare il segnale audio, avvalendosi di magneti al neodimio e, sempre nelle capsule auricolari, di speaker da 10 mm: la resa sonora, ampliabile ricorrendo all’equalizzatore a 5 bande via app, o variando i bassi direttamente dagli auricolari, è già valida di base, grazie al supporto garantito ai codec ad altro bit rate che, ideali per i file audio non compressi, la rendono in grado di gestire la musica in alta risoluzione, e – senza latenza – i flussi audio da film e giochi, stante l’avallo del formato aptX appunto low latency. Oltre a tale prodotto, Sennheiser ha portato in quel di Berlino anche delle cuffie wireless.

Tra queste, la PXC 550-II Wireless (da 349 euro) è un modello, sempre con messa in pausa smart, in cui l’audio può contare sul Bluetooth 5.0 con codec AAC supportato: provvista di un pulsante touch dedicato (a destra) alla chiamata in causa dei principali collaboratori virtuali (Assistant, Alexa, Siri), e alla gestione di chiamate e musica, la cuffia wireless PXC 550-II di Sennheiser dispone di un sensibilissimo sistema di cancellazione attiva del rumore, accreditato di poter consentire nitide conversazioni anche nei contesti fustigati dal vento, e di un’autonomia variabile, a seconda che si agisca dietro Bluetooth (20 ore) o dietro cavo (30), ma sempre contrastando i disturbi sonori.  

Tramite il brand Momentum, infine, Sennheiser ha presentato anche le cuffie Momentum Wireless (da 399 euro, sin da subito nella variante nera e a Novembre in bianco opaco) con diverse funzionalità smart, come i tre gradi di cancellazione attiva del rumore, in modo da non perdere del tutto il contatto con l’ambiente circostante (Transaparent Hearing), i sistemi – basati su un sensore di prossimità – Auto On/Off (accensione spegnimento) e Smart Pause (messa in pausa del brano), che entrano in funzione quando l’utente calza o toglie le cuffie, ed il meccanismo anti-smarrimento basato sul tracciamento Bluetooth di Tile.

Ricoperte in vera pelle (presente su cuscinetti, padiglioni, e archetto), una volta associate allo smartphone, via NFC, garantiscono financo 17 ore di autonomia, ottemperando a un output sonoro di qualità sia grazie al Bluetooth 5.0, con aptX, che in virtù dei trasduttori da 42 mm.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Sennheiser è una garanzia quando si parla di audio di livello premium e lo si è visto, con la giusta scelta quanto a driver, codec supportati, e con un costante miglioramento nella cancellazione del rumore, anche nei prodotti portati a IFA 2019: le funzionalità smart, in ottica autonomia, e col supporto degli assistenti vocali, non mancano e offrono un gradito elemento in più.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!