Iscriviti

IBM svela quello che è il computer più piccolo del mondo

Minuscolo quanto un granello di sale, il più piccolo computer del mondo è stato realizzato dalla IBM. Dalle dimensioni di un millimetro per lato, sarà alquanto difficile da scovare ad occhio nudo.

Hi-Tech
Pubblicato il 19 marzo 2018, alle ore 16:50

Mi piace
15
0
IBM svela quello che è il computer più piccolo del mondo

La IBM Think 2018 – la conferenza annuale della società statunitense di Armonk – non può che essere il miglior palcoscenico possibile per la presentazione del computer più piccolo del mondo. Grande un millimetro di lato, è a tutti gli effetti parificabile ad un granello di sale. In altre parole, per poterne carpire i dettagli è necessario disporre di un buon microscopio.

Piccolo però non significa limitato, anzi. Il computer small size è equipaggio con una potenza non certo di poco conto, che lo rende del tutto paragonabile a quella di un processore x86 del 1990. Inoltre è in grado di lavorare con la blockchain, un protocollo di comunicazione che da diverse parti viene considerato come la nuova generazione di internet.

Grazie a questo strumento rivoluzionario, si potrà tenere sempre sotto controllo i suoi spostamenti, arrivando a segnalare inadempienze, usi impropri, ed anche il furto. Inoltre, sarà in grado di raccogliere, monitorare, analizzare, e trasmettere dati.

Arvind Krishna, il numero uno del reparto di ricerca della IBM, è convinto che da qui a cinque anni il microcomputer potrà essere inserito in qualsiasi dispositivo di uso comune. Al momento, il ritrovato ancora non è in commercio in quanto sottoposto ai test finali di funzionamento. Una volta messi a punto gli ultimi dettagli, Krishna è più che convinto che con questo minicomputer potremo entrare in una nuova era informatica. La transizione sarà avvantaggiata dal prezzo veramente modesto: la produzione costerà meno di dieci centesimi di dollaro. A quel punto, si avrà davvero modo di aumentare le potenzialità di quella che oggi viene chiamata l’intelligence of things.

Il colosso dei computer è già da anni alle prese con la miniaturizzazione delle componenti elettroniche. Non a caso lo scorso anno si è alleata con Samsung al fine di realizzare il più piccolo microchip del mondo. Ma la sua progettazione non è solo pensata da un punto di vista delle dimensioni: il microchip è progettato soprattutto per allungare la vita dei device, triplicando allo stesso tempo la durata della batteria.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Antonio Sorice

Antonio Sorice - La miniaturizzazione è una delle frontiere che l’odierna informatica sta progressivamente andando ad abbattere. Un po’ tutti i player del settore ne sono al corrente e spingono con decisione proprio su questo campo. Si è infatti consapevoli che in futuro si avrà sempre più necessità di microchip e microcomputer, che volenti o nolenti saranno presenti in ogni ambito della nostra vita.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!