Iscriviti

HP Envy 32 AIO: ufficiale al CES 2020 l’all-in-one più elegante al mondo

Tra i segmenti clou di questo CES 2020, l'informatica si appresta a fornire soluzioni per tutti i gusti, con gli amanti dello spazio ottimizzato che possono già beneficiare del nuovo all-in-one Envy 32 AIO messo in campo da Hewlett-Packard.

Hi-Tech
Pubblicato il 6 gennaio 2020, alle ore 09:35

Mi piace
5
0
HP Envy 32 AIO: ufficiale al CES 2020 l’all-in-one più elegante al mondo

A bocce ancora ferme, il CES 2020 ha già avuto modo di fare la conoscenza con quello che, senza dubbio, si candida al ruolo di computer all-in-one più elegante al mondo, grazie alla proposta dell’americana HP che, nello specifico, ha anzitempo alzato il sipario sull’HP Envy 32 AIO.

Quest’ultimo, in grado di ben figurare (già da oggi, partendo da 1.599 dollari) anche nel salotto di casa, ha una staffa (regolabile da 5 a 25°) in legno, materiale usato anche per la base, occultante una piattaforma di ricarica wireless Qi per smartphone e cuffiette: la cornice bassa, in tessuto, nasconde un impianto audio a 2.1 canali ottimizzato da Bang & Olufsen, per un sound potente, con bassi esaltati e voci nitide.

Lateralmente a destra è presente il jackino da 3.5 mm e una USB 3.1, mentre sul retro in resina si trovano – debitamente nascoste alla vista – diverse porte, basti pensare a due USB 3.1, una Type-C, una coppia di Thunderbolt 3, e una HDMI.

L’area visuale dell’HP Envy 32 Aio sfoggia un pannello da 31.5 pollici, con risoluzione 4K UHD che, rispondendo allo standard HDR 600, vanta una bassa latenza e una luminosità pari a 600 nits: la copertura del colore (DCI-P3 al 98%) con bassa distorsione dello stesso (Delta E <2) ne fa uno strumento adatto per creativi ma, nel contempo, l’assenza in tutte le opzioni di un refresh rate a 144 Hz ne penalizza l’impiego in ottica gaming. La webcam a pop-up, in alto, può essere fatta rientrare nel corpo del computer, per tutelare la propria riservatezza, quando non in uso.

L’interno dell’all-in-one HP propone diverse configurazioni, tutte prive di l’hyperthreading, tra cui una base con l’esacore Intel i5-9400, massimo 16 GB di RAM, storage ibrido (256 SSD e 1 TB meccanico), GPU Nvidia GTX 1650, e una top con l’Intel octacore i7-9700, massimo 32 GB di RAM e 1 TB di SSD (anche con 32 GB di cache Optane), con GPU GeForce RTX 2080 Max-Q (tipica dei notebook, quindi a basso consumo, gestita automaticamente in alternativa a quella integrata).

Da segnalare, infine, la presenza – nel kit d’acquisto – di una tastiera wireless col pairing Bluetooth gestito tramite pulsanti dedicati, e l’impiego del sistema operativo Windows 10 Home aggiornato al November Update. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Di all-in-one se ne vedono davvero tanti e, raramente, uno di questi ultimi spicca per qualche peculiarità: l'Envy 32 AIO di HP, però, è - tra le altre cose - anche piuttosto potente, con tutti i compromessi (e ve ne sono) del caso. Magari non sarà perfetto per il gaming, ma nella produttività anche grafica può dire la sua: infine, dulcis in fundo, è davvero bello a vedersi e, in un contesto domestico, ciò non è affatto di poco conto.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!