Iscriviti

GPSMAP 66i: escursionisti felici col navigatore satellitare Garmin con rete Iridium

Secondo molti, nel prossimo futuro, i navigatori avranno ancora un ruolo nelle auto ma, intanto, Garmin espande il campo e, dopo tanti sportwatch e wearable da polso, si avvale del proprio know how anche nell'inedito palmare satellitare GPSMAP 66i.

Hi-Tech
Pubblicato il 7 giugno 2019, alle ore 20:37

Mi piace
10
0
GPSMAP 66i: escursionisti felici col navigatore satellitare Garmin con rete Iridium

Garmin, gruppo americano specializzato nella geolocalizzazione, nell’affrontare la crisi del settore dettata dall’invasione di campo degli smartphone, ha annunciato un nuovo strumento, il navigatore satellitare proprietario GPSMAP 66i concepito per rivoluzionare, questo il claim scelto “il modo di vivere la propria voglia di avventura“.

A prima vista, il Garmin GPSMAP 66i si presenta come una sorta di feature phone corazzato, confermando di poter essere usato ovunque, grazie al superamento degli standard militari MIL-STD-810 (protezione contro urti, cadute, sbalzi termici, di temperatura, etc) e all’ottenimento della certificazione d’impermeabilità IPX7 (immunità alle immersioni di mezzora sino a 1 metro di profondità).

La dotazione di un certo numero di sensori (bussola, barometro, altimetro) ed il supporto al GPS con multirete (Galilei, Glonass) fa da preludio ad una precisa geolocalizzazione di sé, con posizione condivisibile con i propri colleghi o cari (feature “MapShare”), sfruttando le mappe TopoActive e scaricando, mediante Wi-Fi (sfruttabile anche per ottenere previsioni meteo), il pacchetto BirdsEyeTM: nel primo caso, sul display a colori di 3 pollici vengono visualizzate le mappe precaricate per raggiungere punti d’interesse, di caccia, fiumi, radure per campeggi, laghi, coste, quote delle vette, etc mentre, nel secondo caso, senza ricorrere allo smartphone, si potranno acquisire le immagini HD dei luoghi che si intende attraversare, per pianificare i viaggi in ogni minimo dettaglio.

Garmin GPSMAP 66i dispone anche di un chip con antenna per agganciarsi alla rete satellitare Iridium e, in questo modo, consente un’agevole comunicazione con altri dispositivi muniti di tecnologia inReach, e di comunicare bi-direzionalmente (mail ed SMS) con tutti i contatti desiderati, anche nelle zone più impervie dove non v’è campo. In più, col medesimo sistema è possibile inviare un SOS geolocalizzato alla centralina di soccorso globale GEOS che, risposto all’utente in difficoltà nella sua lingua, potrà organizzare e inviare al meglio e tempestivamente i soccorsi.

La batteria del Garmin GPSMAPS 66i offre 35 ore di autonomia eseguendo il tracciamento a cadenze di 10 minuti, o ben 200 ore quando, in modalità Expedition, si campiona la posizione ogni mezzora. Considerati a parte i servizi di comunicazione satellitare, per i quali è necessario scegliere uno dei vari abbonamenti possibili, Garmin GPSMAPS 66i è acquistabile al prezzo di 599.99 euro.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Davvero interessante questo Garmin GPSMAP 66i che, a conti fatti, è un po' navigatore, un po' feature phone, un po' palmare, un po' device rugged: decisamente, però, da ognuno di questi settori prende il meglio per offrire libertà e sicurezza nel vivere - a proprio modo - l'avventura extracittadina anche più estrema.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!