Iscriviti

Fujifilm X-A7: in commercio la mirrorless compatta dal cuore smart

Leader nel settore fotografico, la giapponese Fujifilm ha messo in commercio una fotocamera, la X-A7 che, dietro le vestigia di una vintagissima mirrorless compatta, cela una natura profondamente smart e al passo con i tempi.

Hi-Tech
Pubblicato il 28 gennaio 2020, alle ore 10:57

Mi piace
9
0
Fujifilm X-A7: in commercio la mirrorless compatta dal cuore smart

Con gli smartphone che conseguono continui progressi sul fronte fotografico, è quasi normale che le fotocamere vere e proprie debbano adeguarsi, attenzionando il pubblico giovanile che ama filtri, social, streaming e, soprattutto, il più classico degli approcci punta&scatta: proprio per questa serie di motivi, la nipponica Fujifilm ha presentato la smart camera compatta X-A7.

Fujifilm X-A7, disponibile nelle colorazioni argento o argento scuro, ha un corpo (119 x 38 x 41 mm) il cui peso varia a seconda dell’obiettivo che le viene montato (es, con l’XC 15-45mm F3.5-5.6, provvisto di una propria stabilizzazione ottica, si arriva a 420 grammi): una barra orizzontale in simil pelle, che parte dall’impugnatura, lascia spazio alle finiture metalliche delle ghiere.

Presente uno sportellino per l’accesso al jack combo da 2.5 mm per microfono e cuffie, alla microUSB Type-C, e all’HDMI, con un Flash NG 4 via pop-up, la fotocamera Fujifilm X-A7 non ha il mirino, qui sostituito da un touchscreen da 3.6 pollici, contraddistinto da 2.76 milioni di punti e pluri-articolabile, di modo che sia anche possibile voltarlo verso sé stessi nel mentre visualizza (Countdown Video) il tempo rimanente prima di andare in onda (in quanto dotata di Wi-Fi) col proprio Vlog.

Il sensore, da 24 megapixel, permette di scattare raffiche di 6 foto in JPG (anche il formato RAW è supportato), mentre la presenza dei pixel di rilevamento fasico su tutto il CMOS consente di attenzionare 425 punti facciali, avallando una messa a fuoco in base al viso o allo sguardo dell’utente.

Non mancano varie modalità di scatto, tra cui una dedicata ai paesaggi, allo sport, e alla notte, ma, in più, grazie alla Bright Mode, la Fujifilm setta le migliori condizioni per il formato grezzo HDR, laddove “Scie luminose” è indicato per seguire i fanali delle auto o i fuochi d’artificio. 

Di base, è possibile girare video in FullHD@fps, scelta intermedia tra i possibili 4K@30fps (ottenuti in downscaling dal 6K) e gli slow motion (anche 4X) a 720p. Il tutto può essere gestito via interfaccia semplificata “Touch Screen Display” che, sostanzialmente, traduce in icone e gesture le normali impostazioni, con l’icona del volto che permette di ammorbidire la cute, i filtri per conferire particolari effetti, e l’effigie di una montagna quale reminder per variare la profondità (col’+ che sfuma il paesaggio e il – che lo rende più nitido). 

Attualmente, la Fujifilm X-A7 è disponibile all’acquisto secondo un prezzo sensibilmente più basso che all’esordio (769.99 euro), con Amazon che ne cura la distribuzione ad un range tra i 690 e i 719 euro, a seconda della colorazione scelta. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Mi piace molto questa Fujifilm X-A7: chi conosce la fotografia potrà usarla normalmente, avvalendosi dell'obiettivo che più lo soddisfa, mentre chi predilige la fotografia semplificata degli smartphone disporrà d'una modalità ad hoc, in cui potrà riconoscere tipologie di scatto e di ripresa più a prova di "millennial". Ottima la qualità dell'immagine, grazie anche al cablaggio in rame, che permette anche una ISO elevata e una riduzione del rumore ma, in ogni caso, la qualità si paga cara, e non poco.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!