Iscriviti

DELL Alienware m15, il portatile da gaming si mette a dieta

DELL, produttore americano di hardware informatico, ha annunciato una sorta di crossover tra il mondo dei sottili portatili da ufficio ed i potenti notebook da gaming, ottenendo l'Alienware m15, il suo portatile per gamers più sottile in assoluto.

Hi-Tech
Pubblicato il 5 ottobre 2018, alle ore 10:13

Mi piace
7
0
DELL Alienware m15, il portatile da gaming si mette a dieta

L’americana DELL, in ambito informatico, è solita dividere i suoi computer di fascia alta in due categorie, con gli XPS destinati ai professionisti e gli Alienware ai gamers. In questo modo, però, i primi possono beneficiare di una portabilità estrema che i secondi possono solo sognare: per tale motivo, l’azienda ha deciso di realizzare il suo notebook da gaming più sottile, l’Alienware m15.

Alienware m15, grazie all’impiego di un materiale come la lega di magnesio per lo chassis (nelle colorazioni Epic Silver; Nebula Red), è riuscita a contenere sia le dimensioni (20.3 x 274.3 x 363.2 mm) che l’ingombro generale (da 14.3”) ed il peso (2.2 kg), sempre preservando il fascino estetico della famiglia hardware in questione.

Una volta aperto, l’Alienware m15 – dotato di logo sul top – colpisce per la tastiera retroilluminata (Alienware FX a 4 zone) con feature anti-ghosting, e per il display posto sopra la cornice bassa, ov’è collocata la scritta “Alienware: nello specifico, si tratta di un pannello da 15.6 pollici che può essere preferito in 3 opzioni differenti, con quella base che prevede un IPS FullHD da 50Hz, quella intermedia un FullHD TN da 155Hz, e quella top un IPS 4K da 60Hz. 

I processori dell’Alienware m15 sono, ovviamente, degli Intel di 8° generazione (tra cui l’Intel Core i7-8750H), mentre – per le schede grafiche, Nvidia – la scelta ricade o su una GeForce GTX 1070 Max-Q (con 8 GB di memoria GDDR5 dedicata) o su una GeForce GTX 1060 OC: in tema di memorie, la RAM (DDR4 2666MHz) – necessaria per il multitasking – può arrivare sino ad un massimo di 32 GB, e lo storage – invece – prevede due tipologie differenti, hard disk a stato solido puro (da 1 TB PCIe M.2) o (per contenere i costi) ibrido (medesima taglia). A tenere a freno i “bollenti spiriti” di tale setting logico, interviene una soluzione di dissipazione proprietaria del calore, la Cryo-Tech 2.0

Da segnalare l’idea per l’accumulatore energetico: di base, l’Alienware m15 viene prodotto con una batteria standard da 60Wh ma, opzionalmente, in fase di configurazione, è possibile richiedere quella da 90Wh che, in modalità “idle”, sarebbe in grado di portare il notebook a 17 ore d’autonomia. Per la commercializzazione, occorrerà attendere il 25 Ottobre, quando l’Alienware m15 sarà disponibile all’acquisto con un prezzo base di 1299.99 dollari

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Sarò controcorrente, ma non sono mai impazzito per i portatili ultrasottili: tuttavia, li ho sempre reputati molto belli a vedersi, anzi...dannatamente belli. Colgo quindi con favore l'idea di DELL di assottigliere un bel po' il suo Alienware m15, senza rinunciare alla potenza necessaria per il gaming, ed a soluzioni utili come la tastiera retroilluminata e la dissipazione proprietaria.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!