Iscriviti

Da Polar i nuovi smarwatch con GPS: Polar Vantage V e Polar Vantage M

Il produttore finlandese Polar, all'ombra del neo arrivato Apple Watch 4, prova a fare il terzo incomodo (l'altro big del settore è Garmin), annunciando la nuova coppia di smartwatch GPS "Polar Vantage V" e "Polar Vantage M", con avanzate specifiche fitness.

Hi-Tech
Pubblicato il 14 settembre 2018, alle ore 09:45

Mi piace
12
0
Da Polar i nuovi smarwatch con GPS: Polar Vantage V e Polar Vantage M

Nonostante il segmento degli smartwatch con GPS integrato sia grosso modo dominato da Garmin, la finlandese Polar prova a giocarvi un ruolo da “guastatore” annunciando la sua nuova coppia di wearable, i Polar Vantage V e Vantage M, diretti eredi V800, ormai datato sia come estetica che come prestazioni.

Polar Vantage V è il modello premium della coppia, comunque accomunata dall’impermeabilità (fino a 30 metri di profondità) delle scocche, dalle 2 misure dei cinturini, dal Bluetooth a risparmio energetico, dal GPS con Glonass, dal rilevamento di 130 attività sportive (quindi, nuoto compreso), e dall’inedita funzionalità “Training Load Pro” capace di esprimere in un indice univoco il lavoro muscolare e cardiovascolare attuato durante gli allenamenti.

Per il resto, il wearable di punta Vantage V (colorazioni: arancione, bianco, nero) è più spesso (13 mm vs 12.5 mm) e pesante (66 vs 43 grammi) a causa della batteria da 320 mAh che garantisce 40 ore di allenamento, custodita all’interno assieme al barometro: quest’ultimo fornisce ad un algoritmo dei dati che, combinati con quelli satellitari, consente di valutare la potenza della corsa.

Oltre a tale feature esclusiva, è possibile – con il Polar premium in questione – avvalersi anche di un supporto negli allenamenti, rappresentato dalla funzione “Recovery Pro” che, senza la necessità di fasce o accessori particolari, permette di valutare a che punto sia il recupero post-allenamento, utile a capire se occorra attendere ancora prima del successivo sforzo. La superficie propone un display RGB da 1.2 pollici con “always on” e 240 x 240 pixel di risoluzione che, rispetto al Polar Vantage M, è anche touch e protetto da un vetro Gorilla Glass.

Il Polar Vantage M (colorazioni: rosso, binco, nero), invece, munito di cinturini intercambiabili, è più economico del Vantage M, rispetto al quale costa praticamente la metà (279.95 vs 499 dollari), pur condividendo col fratello maggiore sia le specifiche principali del display (al netto del touch) che il nuovo cardiofrequenzimetro “Precision Prime”, caratterizzato da misurazioni più rapide e precise in virtù dei nuovi elettrodi accompagnati a ben 9 sensori ottici. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - La differenza tra i due Polar Vantage è più palese di quanto non sembri a una prima occhiata: fermo restando le specifiche comuni e l'avanzato rilevamento cardiaco, nel primo - grazie al barometro - è possibile fare molto di più, molto più a lungo, senza preoccuparsi per il proprio indossabile, per giunta protetto dal Gorilla Glass: la scelta in questa coppia, quindi, dipenderà dalle proprie esigenze ma, con l'arrivo del nuovo Apple Watch 4, anche per Polar saranno tempi duri.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!