Iscriviti

Da Lenovo ecco il nuovo proiettore smart Yoga 7000

In vista dell'annuncio ufficiale previsto nei prossimi giorni, Lenovo ha autospoilerato il nuovo Lenovo Yoga, un proiettore smart con tecnologia DLP e sistema di illuminamento a LED via lampade di Osram.

Hi-Tech
Pubblicato il 21 maggio 2022, alle ore 19:44

Mi piace
3
0
Da Lenovo ecco il nuovo proiettore smart Yoga 7000

Ascolta questo articolo

In vista del lancio ufficiale per fine mese, in occasione del quale sarà svelato anche il relativo prezzo e i mercati di commercializzazione, il marchio cinese Lenovo ha svelato il proiettore smart Yoga 7000, ideato nelle nuance alternative Storm Grey e Sakura White

Il nuovo proiettore si presenta con un telaio ellissoidale allungato, con texture 3D e un design double face in elegante alluminio di grado aerospaziale: frontalmente è collocato l’otturatore automatico. Tecnicamente, il nuovo supporto all’home cinema si basa sulla tecnologia di proiezione DLP, in questo caso grazie a un microspecchio ottico singolo DMD (digital micromirror device) da circa 1.2 cm, ovvero da 0.47 pollici

Un meccanismo smart di rilevamento della profondità coopera con lo zoom di tipo ottico, implementato nonostante le dimensioni compatte del proiettore, tal che sia possibile ingrandire le immagini senza andare a detrimento della relativa qualità: nel caso specifico, il brand ha previsto immagini di alta risoluzione, anche con supporto alla decodifica in 8K, da 2.400 Ansi Lumen come luminosità di picco, grazie a un sistema di illuminamento a LED.

Quest’ultimo, ottemperato da un array di quattro lampade di Osram, fa parte della dotazione tecnica assieme all’EEP Intelligent Image Quality Engine 2.0, incaricato di fornire ulteriori migliorie all’immagine: non manca un sistema smart per evitare gli ostacoli ed uno per allineare le immagini. Sempre in ottica smart, il Lenovo Yoga 7000 beneficia di una doppia messa a fuoco sensorless e di un sistema di protezione intelligente della vista

Passando all’audio, calibrato dai danesi di Vifa, migliorato grazie a un algoritmo proprietario DSP (cioè di elaborazione del segnale digitale) quest’ultimo è erogato da due altoparlanti indipendenti con driver full-range da 10W dai magneti in rubidio: grazie invece al supporto previsto per il protocollo Bluetooth Audio, è invece possibile usarlo senza proiettare alcunché, quasi come un comune speaker esterno, per mirrorarvi l’audio ad esempio dal proprio smartphone. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Caspita. Certo sarà importante il prezzo e gli altri dettagli finali del prodotto (es. risoluzione effettiva, rapporto di tiro, eventuali tecnologie di lens shift, etc) però, di prim'acchito, il prodotto promette bene, non solo nel design (molto bello). Tanto per dirne una, l'audio è all'altezza, almeno sulla carta, e le immagini sono ben luminose.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!