Iscriviti

Da JBL i dispositivi audio L52 Classic e L75ms con design retro e anima moderna

Secondo quanto comunicato nelle scorse ore da JBL, tra qualche mese gli audiofili attenti anche al design potranno contare su nuovi prodotti per l'ascolto musicale domestico, tra cui nuovi diffusori da libreria a due vie, e uno speaker smart.

Hi-Tech
Pubblicato il 5 agosto 2021, alle ore 19:17

Mi piace
4
0
Da JBL i dispositivi audio L52 Classic e L75ms con design retro e anima moderna

Ormai da anni, la statunitense JBL (del gruppo Samsung) sviluppa speaker della linea Classic, ispirati agli altoparlanti tipici del brand commercializzati negli anni ’70: ai modelli già in auge, si è appena aggiunto, con commercializzazione però verso il terzo trimestre di quest’anno (in Italia via distributore Audiogamma), il nuovo JBL L75ms (1.500 dollari), annunciato in tandem con i nuovi diffusori a due vie JBL L52 Classic.

Il venturo sistema musicale JBL L75ms ha uno chassis (790 x 216 x 287 mm) con un impiallacciamento in legno di noce, caratterizzato frontalmente da una griglia che – formata da quadrati neri in schiuma Quadrex – è disposta seconda una curvatura volta a espandere, anche con l’uso di deflettori multi-angolari, il palcoscenico audio, accreditato di una risposta in frequenza da 45 Hz a 25 kHz e di potenza complessiva da 350W.

Tale risultato è stato ottenuto, attraverso un array a cinque elementi (ciascuno dotato di un proprio amplificatore), con una coppia di tweeter (2 x 25 W) cupoliformi in titanio da 2.54 cm, altrettanti woofer coniformi (2 x 125 W) da 13.3 cm con condotti front-firint verso l’esterno, e un driver midrange (50 W) – posto al centro – da 10,16 centimetri. Non manca un convertitore digitale analogico, DAC, in grado di riprodurre la musica ad alta risoluzione (32 bit/192 kHz) come dimostrato dai 90 giorni di prova del servizio Qobuz, con annessa playlist ad hoc ideata per l’occasione dai tecnici di JBL adibiti allo sviluppo, alla progettazione ed alla calibrazione del prodotto.

In termini di connettività, il sistema audio JBL L75m può contare su una HDMI con canale audio di ritorno avanzato (eARC) per fungere da altoparlante a una TV, un ingresso phono a magnete mobile, per gestirvi un giradischi, un jack da 3,5 mm, un’uscita per connettere un subwoofer col quale incrementare l’output sonoro, e una RJ45 per l’Ethernet, sebbene non manchi il modem per il Wi-Fi, Nel caso si volesse riprodurre qualche celebre servizio di streaming (tra cui il già menzionato Qobuz), è invece possibile avvalersi del Bluetooth 4.2, dell’AirPlay 2 e dell’integrazione di Google Chromecast, per il mirroring dei contenuti da vari tipi di dispositivi connessi senza fili. 

Assieme a tale sistema audio, del quale viene mutuata la finitura in legno e la quadrettatura frontale in schiuma nelle colorazioni nero, arancione e blu, sono stati presentati anche i diffusori L52 Classic (1.000 dollari alla coppia), un modello da libreria (ipso facto compatti, con dimensioni da 330,2 x 196,6 x 216, 2 mm) e a due vie, stante l’affidamento delle basse frequenze a un woofer da 13.3 cm e di quelle alte, gestibili via controlli frontali messi in prossimità di un bass-refrex, a un tweeter cupoliforme da 1,9 cm redatto in titanio e inserito in una guida d’onda. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - La qualità del marchio JBL, attivo da circa 75 anni, non è certo qualcosa di nuovo e che debba stupire: il know how che ha riversato nei prodotti appena annunciati sarà, quindi, notevole, come le schede tecniche riportano. Tuttavia, è alquanto probabile che i prezzi dei nuovi prodotti risentano anche della notevole cura realizzativa, con un design vintage e l'uso del legno, sì da farne dei prodotti che ben si conciliano anche con l'arredamento formale e di classe.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!