Iscriviti

Da Gigabyte i miniPC BRIX con processori Intel di 10a generazione

Da Taipei arriva la nuova gamma di computer compatti per l'ufficio (e non solo) targati Gigabyte, formati da un poker di modelli animati dai recenti (Agosto 2019) processori Intel Comet Lake U di 10a generazione.

Hi-Tech
Pubblicato il 20 febbraio 2020, alle ore 00:25

Mi piace
9
0
Da Gigabyte i miniPC BRIX con processori Intel di 10a generazione

Il produttore taiwanese Gigabyte Technology, intento a contendere a Intel (realizzatrice dei rinomati NUC) il ruolo di regina dei miniPC professionali, ha ampliato il proprio assortimento di computer desktop lillipuziani, includendovi (pur in assenza di dati su prezzi e distribuzione) un poker di modelli BRIX, animati dai più prestanti (del 16% rispetto al passato) processori Intel di 10a generazione (Comet Lake-U, a 14 nanometri). 

Il nuovo assortimento prevede la classica forma a scatolotto (46.8 x 119.5 x 119.5 mm) con angoli arrotondati, facilmente collocabile anche nel retro di un monitor, grazie al pratico attacco VESA, equipaggiata con apposite griglie laterali per la circolazione dell’aria.

Si parte dal modello BRi3H-10110 con processore i3-10110U, seguito poi dal BRi5H-10210 con CPU intermedio i5-10210U, per concludere con i verticistici BRi5H-10510, con chip i7-10510U, e BRi5H-10710, animato da un i7-10710U, esacore da 4.7 GHz in Turbo Boost con 15W di calore dissipato (TDP) potente quasi quanto un i9-9750H. In tutti i modelli in questione, le restanti specifiche tecniche sono condivise.

La GPU è una scheda grafica integrata, in veste di Intel UHD 630, mentre la RAM (DDR4 2666) può arrivare, mediante due banchi, a un massimo di 64 GB: in termini di storage, la capacità d’archiviazione prevede l’impiego di hard disk meccanici o a stato solido da 2.5 pollici, con interfaccia SATA 3 (e conseguente velocità di trasferimento dati pari a 6 Gbps). Coordinato dal setting logico poc’anzi menzionato, appare in dotazione anche la scheda di rete Intel AC 3168, incaricata di fornire il supporto al Wi-Fi ac dual band ed al Bluetooth 4.2.

Davanti e dietro, i miniPC Brix di Gigabyte collocano svariate porte, tra cui un jack da 3.5 mm, una Ethernet LAN, due HDMI, una Type-C (USB 3.2 di 2a gen, davanti), cinque porte USB (USB 3.2, sempre di 2a gen, di cui tre davanti e due dietro), oltre a una porta seriale RS232 (magari per un lettore di codici a barre o altri impieghi professionali), all’attacco antifurto Kensington, e all’ingresso per l’alimentazione.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Nel complesso, i nuovi miniPC di Gigabyte sono piacevoli a vedersi, discretamente potenti (specie nel caso dell'ultimo esemplare), nonostante la scheda grafica integrata, versatili grazie alle tante porte ed all'attacco VESA: i prezzi non sono ancora noti ma, in quanto destinati a un target professionale visti i processori impiegati, è facile pensare che occorrerà puntare su un corposo ammortamento annuale della voce spese!

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!