Iscriviti

CZ Smart: ufficiale il primo (elegante) smartwatch di Citizen, con Wear OS

Si appresta ad esordire in commercio, una prima assoluta in quota Citizen, col noto brand dell'orologeria meccanica giapponese che, dopo un secolo di segnatempo tradizionali, sfoggia il suo primo smartwatch, il CZ Smart, con fattura premium e Wear OS.

Hi-Tech
Pubblicato il 18 novembre 2020, alle ore 09:25

Mi piace
3
0
CZ Smart: ufficiale il primo (elegante) smartwatch di Citizen, con Wear OS

Uno dei maggiori brand dell’orologeria mondiale, rappresentato dai giapponesi di Citizen, da oltre un secolo specializzati in orologi dal movimento meccanico, dopo l’esperimento del 2012, quanto venne inserita la connettività Bluetooth nel modello Eco-DriveProximity, ha annunciato il suo primo orologio interamente hi-tech, battezzato col nome di CZ Smart.

Allestito in 3 diverse varianti cromatiche, grigio scuro canna di fucile, nero con finiture rosse, blu, con abbinati cinturini (in metallo nel primo modello, in silicone nero o blu negli altri due) da 22 mm, il CZ Smart vanta un telaio circolare, da 46 mm di diametro (quindi adatto agli ampi polsi maschili), in acciaio inossidabile, impermeabile sino a 3 atmosfere (30 metri): sulla destra campeggiano tre pulsanti fisici, tra cui quello centrale con una percepibile – al tatto – corona per switchare tra le opzioni dell’interfaccia.

Sotto il vetro Gorilla Glass 3 si cela un rotondeggiante display AMOLED da 1.28 pollici, risoluto a 416 x 416 pixel, che fa da scudo all’hardware interno: in tal senso, CZ Smart si avvale del penultimo processore top per wearable, lo Snapdragon Wear 3100, difficilmente supportato da oltre 1 GB di RAM, di sicuro avvallato da uno storage pari a 8 GB, sul quale è possibile scaricare – sotto rete WiFi – la propria musica, magari da Spotify.

Ciò che consente allo smartwatch CZ Smart di Citizen l’uso delle app Android è il Play Store, portato in dote dal sistema operativo Wear OS: quest’ultimo consente anche i pagamenti via Google Pay (grazie all’NFC), i comandi vocali verso Assistant (appoggiandosi ad altoparlante e microfono), ed i tracciamenti sportivi in Google Fit o Strava. Nel caso specifico, i tracking in oggetto, ai quali si somma anche il monitoraggio del sonno, sono resi possibili, lato hardware, dalla presenza di diversi sensori (giroscopio, accelerometro, barometro), del GPS, e del cardiofrequenzimetro sul dorso.

Ovviamente, non manca il Bluetooth, grazie al quale si ricevono le notifiche dallo smartphone associato, con la facoltà di rispondere alle telefonate direttamente dal polso, nel caso di Android o – quanto meno – di accettare o rifiutare la chiamata in arrivo, nella fattispecie di un melafonino. CZ Smart integra una batteria, caricabile via connettore magnetico, dall’autonomia pari ad almeno 24 ore: in tema di disponibilità, partiti i pre-ordini nelle scorse ore, al prezzo di 395 dollari (pressappoco 332 euro), il wearable di Citizen sarà in commercio dapprima negli USA, partendo dal 14 Dicembre prossimo

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - CZ Smart, per il prezzo al quale viene proposto, si ritaglia un posto d'onore tra gli smartwatch lussuosi attualmente presenti sul mercato: ottimo nella qualità costruttiva, elegante specie grazie ai quadranti Citizen, alcuni dei quali riproducono ciò che era in vigore sui cronografi tradizionali del brand, al wearable in questione, per altro in grado di gestire le telefonate e di supportare i comandi vocali, manca davvero poco. Come nel caso del nuovo processore Wear 4100, che ne avrebbe tardato un po' di più l'obsolescenza tecnologica, da mettere in conto su prodotti smart.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!