Iscriviti

Cuffie smart sovraurali: Sony e Denon sfoderano l’artiglieria pesante con nuovi modelli

Grandi annunci per i brand asiatici della tecnologia audio, con Sony e Denon sotto i riflettori per il varo di nuove cuffie sovraurali destinate agli amanti del suono di qualità, e a quanti se ne avvalgono nei lunghi viaggi o nell'intrattenimento domestico.

Hi-Tech
Pubblicato il 11 marzo 2019, alle ore 10:56

Mi piace
5
0
Cuffie smart sovraurali: Sony e Denon sfoderano l’artiglieria pesante con nuovi modelli

Il Giappone si conferma protagonista della tecnologia multimediale, con gli annunci di due prestigiosi brand del Sol Levante, Sony e Denon, in tema di cuffie smartdi tipo sovraurale – (anche) con supporto agli assistenti vocali più noti.

Nella serie Extra Bass, Sony ha inserito un modello di cuffie di fascia media, le WH-XB700 (nuance blu o nera) che, pur vantando la tipica qualità della gamma menzionata, si candidano ad essere più economiche delle precedenti WH-1000XM3, nonostante una ragguardevole serie di migliorie, tanto nell’autonomia (portata a 30 ore), quanto nella ricarica rapida (via Type-C, con 90 minuti extra dopo 10 min di carica), e nella resa audio (incrementata chiarezza vocale, possibilità di settare l’equalizzatore tramite l’app Sony Headphones Connect). 

Possono essere usate in modalità wireless, grazie al Bluetooth 4.2 (con standard aptX di Qualcomm), o cablate, via jack da 3.5 mm e, tramite un pulsante sul padiglione sinistro, permettono di gestire la maggior parte delle funzionalità ricorrendo, secondo le preferenze, agli assistenti vocali, integrati, Amazon Alexa o Google Assistant. In Asia arriveranno entro fine Marzo, mentre per il resto del mondo si dovrà attendere, con un prezzo tra i 175 ed i 200 euro, Aprile. 

Denon contrattacca, invece, con un trittico di cuffie, realizzate con materiali di qualità e comode da indossare grazie ai cuscinetti, di cui due wireless – le GC30/GC25W – e una – la GC25NC – (solo) cablata.

La top (399 euro) GC30 (colorazione nera o bianca) annovera nuovi traduttori Hi-Res adatti anche ad esaltare l’audio dei film: in modalità wireless si avvalgono del Bluetooth con supporto aptX HD, ed integrano un sistema di riduzione del rumore (disattivabile), basato su due microfoni per padiglione (sfruttabili, in virtù del circuito Clear Voice Capture, persino nelle telefonate in vivavoce), capace di adattarsi a seconda degli scenari (volo, ufficio, città) previsti. Garantiscono un’autonomia di 25/20 ore, a seconda che siano, o meno, collegate via cavo alla fonte sonora, e gestiscono la configurazione del proprio equalizzatore ricorrendo alla Denon Audio App

Le successive GC25NC e GC25W, in arrivo a Maggio, sono sostanzialmente lo stesso modello, e non lesinano sulla qualità audio, vista anche la comune presenza dei trasduttori da 40 mm e della cancellazione del rumore, mutuati dal modello GC30: allestite nelle colorazioni bianco e nero, divergono per l’autonomia, da 40 ore nel primo modello, cablato, e da 30 ore nel secondo, basato sul Bluetooth con aptX HD

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Davvero belle queste cuffie, benché preferisca quelle in-ear, e sia attratto da quella con conduzione ossea: nello specifico, quelle di Sony si avvalgono della proverbiale professionalità del brand quanto a tecnologia multimediale, e risultano più accessibili, mentre quelle di Denon - in particolare quelle top - hanno un sistema di cancellazione del rumore capace, alla bisogna, di non isolare completamente dall'ambiente esterno.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!