Iscriviti

Con lo speaker smart Yandex Station, anche la Russia entra nel mondo della domotica

Yandex, il colosso russo delle ricerche online, ha deciso di sfidare Google ed Amazon con uno speaker smart fatto in casa, mosso da una propria intelligenza artificiale, pronto a portare anche la Russia nell'universo hardware della domotica.

Hi-Tech
Pubblicato il 30 maggio 2018, alle ore 20:12

Mi piace
10
0
Con lo speaker smart Yandex Station, anche la Russia entra nel mondo della domotica

Con i venti di autarchia che spirano anche nel mondo della tecnologia, era inevitabile che anche la Russia, per tamponare Amazon e Google, si sarebbe cimentata nel ramo degli speaker intelligenti, com’avvenuto da poco grazie a Yandex.

Yandex, in pratica la nemesi russa di Google, ha appena annunciato un suo speaker smart, la Yandex Station che, tanto per non smentirsi, non integra né Alexa né Assistant ma, in loro vece, il maggiordomo virtuale autoctono Alice

Quest’ultima, grazie alla sua intelligenza artificiale, è in grado di assolvere a qualcosa come 4.000 mansioni, tra le quali – ascoltati i comandi vocali grazie a 7 microfoni – fissare impegni/appuntamenti/sveglie, fornire le previsioni meteo o del traffico, consigliare degli allenamenti, leggere le fiabe ai bambini (o cantare loro la ninna nanna), ordinare del cibo da asporto appoggiandosi a vari servizi online e – allo stesso modo, prenotare dei voli o degli spostamenti via taxi, forte anche del fatto che – in Russia – il colosso delle ricerche in questione è in partnership strettissima con Uber (con la quale ha dato vita ad una società della quale controlla il 60%).

Tenuta vicino alla TV del salotto, la Yandex Station dà il meglio di sé: grazie alla porta HDMI è capace di trasferire sul megaschermo di casa i contenuti prelevati su varie teche online di quella parte del mondo, come Amediateka (con contenuti esclusivi HBO), Ivi, e KinoPoisk (chiedendo consigli sulla programmazione ad Alice) ma, in virtù dei 2 speaker da 10 W (per le frequenze alte), e grazie al woofer da 30 W abbinato a due radiatori passivi (per le basse frequenze), risulta ideale anche nel riprodurre la musica dei propri servizi preferiti, senza dimenticare la possibilità di fare lo stesso – oltre che con la lettura delle notifiche – anche con le playlist del proprio smartphone, essendo dotata di connettività Bluetooth

Secondo quanto comunicato dall’azienda, il primo speaker smart della russa Yandex sarà pronto a campeggiare in tutte le case dell’immensa repubblica moscovita a partire dall’estate, a circa 160 dollari (ovvero, 9.990 rubli), con un abbonamento comprensivo di vari servizi come, ad esempio, l’accesso al bouquet musicale di Yandex Music. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Come si intuisce dal testo, un po' mi attendevo una mossa del genere, considerato come vanno le cose da quelle parti: in Russia, infatti, vi è un programma di messaggistico locale diffusissimo anche in Occidente, Telegram, diversi popolari social network (VK e Ok) e, quindi, era inevitabile che un gigante come Yandex (un vero e proprio emulo di Google), si pronunciasse nella realizzazione di un hardware per la domotica. Sarà solo l'ennesimo tentativo di autarchia tecnologica, o qualcosa di più "inquietante", tipo orecchie del locale potere?

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!