Iscriviti

Chromebook 715 e 714: da Acer i portatili con ChromeOS dalla vocazione professionale

Per una volta, i Chromebook abbandonano il mondo dello studio e, al recente Next@Acer 2019, abbracciano la vocazione professionale, con i modelli 715 e 714, presenti in varie configurazioni, ma sempre molto potenti, sicuri, e resistenti.

Hi-Tech
Pubblicato il 21 aprile 2019, alle ore 20:49

Mi piace
9
0
Chromebook 715 e 714: da Acer i portatili con ChromeOS dalla vocazione professionale

L’ultima serie di portatili protagonisti con Acer alla kermesse Next@Acer, tenuta a New York la settimana scorsa, si è sostanziata nei notebook coordinati dal sistema operativo ChromeOS (con supporto alle app di Android tramite Play Store), come i Chromebook 715 (da 529 euro) e 714 (da 499 euro), adatti anche all’uso professionale, grazie alla certificazione Citrix Ready, ed al programma Chrome Enterprise per la gestione di ampi parchi macchine.

I due nuovi esemplari sono accomunati da varie caratteristiche, come la sicurezza (scanner biometrico), la resistenza (protezione Gorilla Glass sul touchpad, certificazione MIL-STD 810G per la scocca in alluminio di tipo anodizzato capace di reggere pesi da 60 kg, cadute da 122 cm, e di mimetizzare a dovere eventuali graffi o ammaccature), e le connettività senza fili (Bluetooth 4.2 e Wi-Fi ac dual band).

Minimi comuni denominatori dei nuovi Acer Chromebook 715 e 714 sono anche la versatilità (supporto alla Acer USB-Type-C Dock, venduta a parte, grazie alla quale si possono ampliare le porte a disposizione, trasformando il device in una piattaforma stanziale da lavoro), e l’ampia (12 ore) autonomia, merito anche degli efficienti processori Intel i7 anche di 8° generazione (sebbene siano contemplate anche configurazioni con processori i3 ed i5, sempre di ottava generazione, e opzioni con CPU Celeron o Pentium).

Tra i due, il modello più grande, in ragione del display IPS FullHD+ da 15.6 pollici (con o senza la sensibilità al tocco), è il Chromebook 715, che integra anche una tastiera retroilluminata con pad numerico, oltre a varie configurazioni ottenibili incrociando 8 o 16 GB di RAM (DDR4) con 32/64/128 GB di storage (eMMC).

Il Chromebook 714, già provvisto di un display più piccolo, da 14 pollici, anche qui sia con touch che privo, ma sempre IPS FullHD, riduce l’ingombro anche grazie alle cornici minimali (6.18 mm) attorno allo stesso, ma mantiene le medesime opzioni di scelta quanto a RAM e storage.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Nati come portatili always connected, i Chromebook si stanno aprendo agli usi professionali, incrementando sicurezza, autonomia, e - sopratuttutto - capacità operative, con un hardware sempre più potente, e possibilità software più numerose. In tal senso, i Chromebook Acer di cui sopra sono un buon esempio, sebbene per l'uso professionale continui a ritenere più adatti i modelli gestiti dal più noto Windows.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!