Iscriviti

CES 2022: premiate le cuffie premium Alpha di Cleer Audio

In vista del CES 2022, arrivano sul mercato, con tanto di premio "Innovations Honoree Award", le cuffie smart premium Alpha del brand Cleer Audio, capaci di unire l'audio spaziale alla cancellazione adattiva e attiva del rumore.

Hi-Tech
Pubblicato il 19 dicembre 2021, alle ore 10:40

Mi piace
1
0
CES 2022: premiate le cuffie premium Alpha di Cleer Audio

A poche settimane dall’inizio della kermesse hi-tech di Las Vegas, continuano a emergere i dati dei prodotti e dei marchi che vi saranno premiati, con il prestigioso Innovations Honoree Award del CES 2022 appena conferito, dall’associazione che organizza l’evento (la CTA), alle nuove cuffie premium Alpha di Cleer Audio, per le loro soluzioni ingegneristiche e di design.

Realizzate dal marchio statunitense nelle colorazioni Stone e Midnight Blue, le cuffie Alpha, già disponibili all’acquisto per 249.99 dollari, sono di tipo over ear, con un peso di 330 grammi. Le due unità comprendono driver da 40 mm “Ironless” che, nel caso l’headset operi connesso fisicamente mediante il cavo con jack da 3.5 mm (compreso), vantano una risposta in frequenza da 20 Hz e 40 kHz, ovviamente superiore a quella (20 Hz e 20 kHz) che si metterebbe in campo ricorrendo alla connessione wireless.

In questo caso, entra in gioco il modem Bluetooth 5.1 (con codec aptX Adaptive) capace di supportare il collegamento multipoint con più fonti in contemporanea. Sempre operando in BT, entra in gioco un altro fattore, quello dell’autonomia, stimata in 35 ore (anche grazie allo stand-by automatico quando le cuffie vengono sfilate, con riavvio quando si ricalzano), optando per la cancellazione del rumore attivata, potendo però recuperare 4.5 ore in 10 minuti di rabbocco energetico passando per la porta USB Type-C (via cavo USB Type-A / Type-C compreso in confezione). 

Ancora in tema di qualità audio operano diversi altri fattori. Il costruttore ha previsto la cancellazione attiva ed adattiva del rumore (AANC), che adatta l’ANC alla frequenza dei rumori captati dai microfoni ma, rispetto a soluzioni analoghe, ha implementato il tutto affinché operi di concerto con un codec stereo da 24-bit, tal da non impattare troppo sui consumi energetici nell’assicurare un output sonoro cristallino. Altro elemento clou del prodotto è la presenza di una soluzione per l’audio spaziale (Virtuo) che, ideata dalla svedese Dirac, non necessita di un hardware apposito ma usa algoritmi per restituire, anche su tracce audio stereo, un palcoscenico audio più coinvolgente e immersivo. Sul piano delle telefonate, entrano in gioco invece due microfoni capaci di captare direttamente la voce (beamforming) nel mentre la tecnologia cVc di Qualcomm si assicura di neutralizzare i rumori ambientali.

Infine, sul versante dei controlli, oltre a quelli touch, vi sono solo pochi pulsanti, dacché si è potuto rinunciarne a molti altri, grazie all’app multipiattaforma Cleer+, che permette di aggiornare il firmware, regolare l’equalizzazione, abilitare la modalità trasparenza. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Le nuove cuffie di Cleer Audio puntano a erogare uno dei migliori output sonori sulla piazza combinando sound spaziale e una cancellazione adattiva del rumore: sono anche ibride, visto che possono operare sia collegate che in wireless. In tal modo, è anche possibile ovviare al problema della scarsa carica residua, nonostante sia presente la carica rapida cablata.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!