Iscriviti

CES 2018, ecco la sfida a zero gradi tra i frigoriferi smart di LG e Samsung

Sia LG che Samsung hanno sfruttato la giornata dedicata alle anteprime del CES 2018 per annunciare i rispettivi nuovi frigoriferi smart, sostanziati nell'LG InstaView ThinQ, e nei rinnovati Samsung della serie Family Hub. Ecco con quali specifiche.

Hi-Tech
Pubblicato il 8 gennaio 2018, alle ore 13:01

Mi piace
6
0
CES 2018, ecco la sfida a zero gradi tra i frigoriferi smart di LG e Samsung

Anche quest’anno, al CES 2018 di Las Vegas, si è consumato il confronto, a suon di funzionalità, tra i frigoriferi smart che, in ambito domotica, LG e Samsung hanno presentato proprio nelle scorse ore, in anteprima. Vediamo, quindi, come si sono evoluti quelli che, sempre più, sono dei veri e propri hub per l’Internet of Things della propria abitazione.

LG, nel suo stand dedicato agli elettrodomestici, ha annunciato il nuovo frigorifero “InstaView ThinQ”: rispetto al modello di 2 anni fa, animato da Windows 10, questa volta il sistema operativo è quel WebOS che, nato come PalmOS sui primi palmari, è stato poi sviluppato da HP e ceduto, appunto, ad LG. Lato hardware, il nuovo frigo smart in questione è dominato da un ampio (29 pollici) touchscreen che, se tippato due volte (in ottica knock on), diventa trasparente: in questo modo, sarà possibile – con un approccio alla realtà aumentata – taggare tutti gli alimenti contenuti con sticker che contengono la rispettiva data di scadenza (sul sopraggiungere della quale si verrà allertati via notifica mobile) e, se ancora non bastasse, si potrà vedere quel che vi è all’interno, senza aprire lo sportellone, con conseguente risparmio energetico. Grazie ad una videocamera grandangolare è possibile fare ciò anche da remoto, venendo a sapere quel che è necessario prendere al supermercato prima di tornare a casa.

Naturalmente, il nuovo InstantView ThinQ di LG è anche un hub per tutti gli elettrodomestici smart dello stesso brand e, nello specifico, attingendo al ricettario integrato, è in grado di comunicare i tempi precisi di cottura al forno smart EasyClean, ed il piatto scelto alla lavastoviglie QuadWash che, in siffatto modo, potrà precaricare il programma di lavaggio più idoneo e render pulite le nostre stoviglie. 

Purtroppo, LG non ha fornito alcuna informazione circa la distribuzione di questo frigo smart. Meno avara di dettagli, sotto questo punto di vista, si è rivelata la rivale Samsung che inizierà a commercializzare nella prossima primavera (ad un prezzo ancora ignoto) i nuovi frigoriferi della serie Family Hub. Anche in questi ultimi è presente un display touch (qui da 21 pollici) che può diventare trasparente per far vedere il cibo conservato, e che fa da monitor per interagire con gli elettrodomestici casalinghi dell’ecosistema proprietario SmartThings: in tal modo, per esempio, si potrà vedere chi suona alla porta, cosa succede nelle altre stanze, spegnere le luci, alzare le tapparelle, impostare il termostato, etc. Con la versione di quest’anno, però, il frigo – via app Meal Planner – può sincronizzare le scorte residue di cibo con lo smartphone e, grazie alla collaborazione con la controllata AKG – è dotato di altoparlanti Quality Sound che permettono uno streaming musicale di alta qualità, sia da app come Pandora, che dai propri smartphone. 

Bixby, l’assistente virtuale di Samsung, già presente dal 2017, è ancora più intelligente ed è in grado di riconoscere i vari membri della famiglia dalla voce, ricordando a ciascuno di essi i propri impegni in calendario, e proponendo loro delle ricette mirate che tengano conto delle rispettive preferenze e/o allergie. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Davvero straordinari i frigoriferi smart di LG e Samsung: li seguo da alcuni anni, e rimango sempre stupido quando ne leggo le capacità operative: nello specifico, trovo utili i display che diventano trasparenti per far vedere quel che vi è all'interno, ed i tag che ricordano la scadenza dei cibi conservati. Volendo, anche la funzione di hub per gli elettrodomestici smart è vantaggiosa, anche se - in futuro - si spera che l'intelligenza domestica non debba essere vincolata ad un supporto hardware particolare: un po' meno utili, a mio avviso, le funzionalità multimediali. Trasformare il frigo anche nel mediacenter della cucina, forse, è un po' troppo.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!