Iscriviti

Bravo 15 e Bravo 17: MSI stuzzica i gamers con nuovi gaming latop low cost

Presentati il mese scorso i nuovi processori AMD Ryzen 4000 per notebook, con architettura Zen 2, MSI ha scelto proprio i chip in questione per una nuova tornata di gaming notebook accessibili, formata dai Bravo 15 e 17, finalmente svelati dopo il CES 2020.

Hi-Tech
Pubblicato il 23 aprile 2020, alle ore 18:56

Mi piace
Bravo 15 e Bravo 17: MSI stuzzica i gamers con nuovi gaming latop low cost

MSI, il noto produttore taiwanese di hardware informatico, messe da parte le serie Prestige e Modern, torna al suo primo amore, rappresentato dai notebook per il gaming, mettendo in campo, dopo la comparsata al CES 2020, due nuovi gaming laptop, i MSI Bravo 15 e Bravo 17, eredi dei modelli Alpha, ma sempre appartenenti alla fascia economica della categoria.

MSI Bravo 15 (358.9 mm x 253.7 mm x 21.6 mm, per 1.86 kg) e Bravo 17 (397 mm x 260 mm x 23,1 mm, per 2.3 kg), realizzati con una scocca in plastica nera con effetto da finto alluminio spazzolato, integrano display FullHD “IPS level” con 120 HZ di refresh rate, FreeSync, e copertura del 45% sulla scala colore NTSC: nel primo modello, la diagonale è di 15.6 pollici, nel secondo di 17.3. A completamento della parte multimediale concorre, in entrambi, una webcam HD da 720p, e un set di 2 altoparlanti da 2W, con ottimizzazioni NAHIMIC 3 (software utile anche per trasmettere chiaramente l’audio del giocatore durante gli streaming, o condividere via Bluetooth 5.1 una fonte sonora tra due persone). 

Sotto la tastiera, retroilluminata, e spostata leggermente in avanti, operano processori AMD Ryzen 4000 Mobile, realizzati a 7 nanometri con architettura Zen 2: nello specifico, è possibile scegliere tra un octacore (da 2.9 a 4.2 GHz) Ryzen 7 4800H o un esacore (da 3 a 4 GHz) Ryzen 5 4600H, con la grafica sempre affidata a una GPU Radeon RX 5500M, proposta da AMD con una dote di 4 GB di memoria (GDDR6) riservata. Al servizio delle unità elaborative menzionate concorre una RAM DDR4-3200 da 8 o 16 GB, ed uno storage SSD (con interfaccia PCIe 3.0 x4 NVMe) da 512 GB, affiancato nel solo Bravo 17 anche da uno slot per un’archiviazione da 2.5” (un hard disk da 1 TB a 7.200 rpm, o un SSD SATA). La dissipazione del calore, su ambedue gli MSI Bravo, spetta a un sistema composito (Cooler Boost 5), formato da 2 ventole (per CPU e GPU) e ben 6 heatpipes in rame

Capaci di connettersi al web via Wi-Fi ax/6 e mediante una RJ45, anche se un po’ sottodimensionati nella batteria (51 Wh), i notebook MSI Bravo 15 e 17 anche nelle porte mostrano piccole differenze: il primo ha una HDMI 1.4, due USB 3.2 Type-A e due USB 3.2 Type-C, oltre a un jack da 3.5 mm, mentre il secondo, conservata la HDMI, porta a tre le USB Type-A, riduce a una le Type-C, e porta a due i jack da 3.5 mm. Lato software, su Windows 10 risulterà innestato tanto l’hub Dragon Center 3 per ottimizzare le risorse quando si gioca (Gaming Mode 2.0), che l’emulatore APP Player di Bluestacks, per giocare ai titoli tipici di Android. 

Già pre-ordinabili negli USA, rispettivamente partendo da 929 e 1.099 dollari, i MSI Bravo 15 e Bravo 17 arriveranno anche in Europa, partendo dalla Francia, verso metà Maggio, con un listino che, nel primo caso, sarà di 899/1.199 euro e, nel secondo, di 999/1.349 euro.

Video interessanti:
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!