Iscriviti

Bravo 15 e Bravo 17: MSI stuzzica i gamers con nuovi gaming latop low cost

Presentati il mese scorso i nuovi processori AMD Ryzen 4000 per notebook, con architettura Zen 2, MSI ha scelto proprio i chip in questione per una nuova tornata di gaming notebook accessibili, formata dai Bravo 15 e 17, finalmente svelati dopo il CES 2020.

Hi-Tech
Pubblicato il 23 aprile 2020, alle ore 18:56

Mi piace
6
0
Bravo 15 e Bravo 17: MSI stuzzica i gamers con nuovi gaming latop low cost

MSI, il noto produttore taiwanese di hardware informatico, messe da parte le serie Prestige e Modern, torna al suo primo amore, rappresentato dai notebook per il gaming, mettendo in campo, dopo la comparsata al CES 2020, due nuovi gaming laptop, i MSI Bravo 15 e Bravo 17, eredi dei modelli Alpha, ma sempre appartenenti alla fascia economica della categoria.

MSI Bravo 15 (358.9 mm x 253.7 mm x 21.6 mm, per 1.86 kg) e Bravo 17 (397 mm x 260 mm x 23,1 mm, per 2.3 kg), realizzati con una scocca in plastica nera con effetto da finto alluminio spazzolato, integrano display FullHD “IPS level” con 120 HZ di refresh rate, FreeSync, e copertura del 45% sulla scala colore NTSC: nel primo modello, la diagonale è di 15.6 pollici, nel secondo di 17.3. A completamento della parte multimediale concorre, in entrambi, una webcam HD da 720p, e un set di 2 altoparlanti da 2W, con ottimizzazioni NAHIMIC 3 (software utile anche per trasmettere chiaramente l’audio del giocatore durante gli streaming, o condividere via Bluetooth 5.1 una fonte sonora tra due persone). 

Sotto la tastiera, retroilluminata, e spostata leggermente in avanti, operano processori AMD Ryzen 4000 Mobile, realizzati a 7 nanometri con architettura Zen 2: nello specifico, è possibile scegliere tra un octacore (da 2.9 a 4.2 GHz) Ryzen 7 4800H o un esacore (da 3 a 4 GHz) Ryzen 5 4600H, con la grafica sempre affidata a una GPU Radeon RX 5500M, proposta da AMD con una dote di 4 GB di memoria (GDDR6) riservata. Al servizio delle unità elaborative menzionate concorre una RAM DDR4-3200 da 8 o 16 GB, ed uno storage SSD (con interfaccia PCIe 3.0 x4 NVMe) da 512 GB, affiancato nel solo Bravo 17 anche da uno slot per un’archiviazione da 2.5” (un hard disk da 1 TB a 7.200 rpm, o un SSD SATA). La dissipazione del calore, su ambedue gli MSI Bravo, spetta a un sistema composito (Cooler Boost 5), formato da 2 ventole (per CPU e GPU) e ben 6 heatpipes in rame

Capaci di connettersi al web via Wi-Fi ax/6 e mediante una RJ45, anche se un po’ sottodimensionati nella batteria (51 Wh), i notebook MSI Bravo 15 e 17 anche nelle porte mostrano piccole differenze: il primo ha una HDMI 1.4, due USB 3.2 Type-A e due USB 3.2 Type-C, oltre a un jack da 3.5 mm, mentre il secondo, conservata la HDMI, porta a tre le USB Type-A, riduce a una le Type-C, e porta a due i jack da 3.5 mm. Lato software, su Windows 10 risulterà innestato tanto l’hub Dragon Center 3 per ottimizzare le risorse quando si gioca (Gaming Mode 2.0), che l’emulatore APP Player di Bluestacks, per giocare ai titoli tipici di Android. 

Già pre-ordinabili negli USA, rispettivamente partendo da 929 e 1.099 dollari, i MSI Bravo 15 e Bravo 17 arriveranno anche in Europa, partendo dalla Francia, verso metà Maggio, con un listino che, nel primo caso, sarà di 899/1.199 euro e, nel secondo, di 999/1.349 euro.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - MSI potrebbe aver fatto bingo con tutti quei casual gamers che cercano un portatile accattivante, per partite estemporanee, senza voler spendere molto o doversi accontentare quanto a performance: nel complesso, i Bravo 15 e 17 sono davvero intriganti, con l'unica incognita sostanziata nell'autonomia, stante la batteria non esagerata, da 51 Wh.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!