Iscriviti

BETT 2018: DELL e Lenovo presentano i nuovi portatili per il settore educativo

Nel corso della fiera delle tecnologie educative, di scena a Londra, DELL e Lenovo hanno presentato i loro portatili, clamshell e convertibili, per il settore educativo, con diverse proposte valide sia per hardware che per prezzo di listino.

Hi-Tech
Pubblicato il 26 gennaio 2018, alle ore 11:09

Mi piace
7
0
BETT 2018: DELL e Lenovo presentano i nuovi portatili per il settore educativo

In questi giorni, a Londra si sta tenendo il “BETT”, ovvero la fiera annuale delle tecnologie educative e scolastiche, e l’occasione si è rivelata ghiotta per assistere alla presentazione di nuovi portatili per la scuola, forti delle statistiche IDC secondo le quali, nelle scuole d’oltreoceano, almeno il 49% dei computer è un Chromebook.

L’americana DELL, al BETT 2018, ha inaugurato la nuova serie di Chromebook 5000, capace di assicurare 13 ore di autonomia alle esclusive applicazioni educative presenti, calibrata in modelli con display da 11 pollici e struttura a conchiglia o 2-in-1. Altri elementi comuni della nuova gamma di portatili ChromeOS consistono nella presenza di processori Intel Celeron con 4 o 2 core, di porte USB Type-C, supporto al pennino a induzione elettromagnetica (EMR, senza batteria), e presenza opzionale di una fotocamera “World Facing Camera” sopra la tastiera, per consentire riprese anche col portatile piegato a tenda.

Il primo modello della serie che arriverà in commercio, a Febbraio, sarà il Chromebook 5190, caratterizzato da una struttura corazzata sia nel display (trattamento anti-graffi), che nella tastiera (resistente alla micro infiltrazioni d’acqua), e nello chassis, capace di resistere a cadute da 1.2 metri d’altezza (scendono a 76 cm nel caso il terminale “atterri” su una superficie d’acciaio): per i prezzi, si parla di 289 dollari per la sola configurazione base, con ipotesi di 400 dollari per quella “full optional”. 

La cinese Lenovo, invece, ha sfoderato un terzetto hi-tech: i Lenovo 100e, 300e, e 500e. Il Lenovo 100e monta – nello chassis – un processore Intel Celeron N3350, della generazione Apollo Lake, abbinato a 4 GB di RAM e 32 GB di storage: il display (non touch) HD da 11.6 pollici è assicurato alla dock da una cerniera a 360°, mentre la batteria da 42 Wh garantisce – in teoria – 10 ore di lavoro continuativo. I prezzi variano a seconda del sistema operativo: con ChromeOS si parte da 219 euro, mentre la variante con Windows 10 scende a 189 dollari

Il Lenovo 300e è presente sia in variante Windows 10, con supporto al pennino (30 dollari, a parte) ed alla tecnologia Windows Ink, che in versione ChromeOS: in questo caso, il processore è un MediaTek MTK 8173C, mentre la RAM ammonta a 4 GB. Dotato sempre di un display da 11.6 pollici, con risoluzione HD e cerniera a 360°, il Lenovo 300e costerà, indipendentemente dall’OS scelto, 279 dollari

Di fascia più alta, invece, è il Lenovo 500e, prezzato a partire da 349 dollari in ragione del setting computazionale: quest’ultimo, basato su un processore Celeron N3450, raggiunge gli 8 GB di RAM ed i 64 GB di storage, messi a servizio del sistema operativo Chrome OS. Non manca, infine, il supporto al pennino (integrato)

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - I Chromebook si stanno facendo sempre più interessanti, complice la possibilità di sfruttare il neo arrivato supporto alle applicazioni di Android: l'hardware proposto, nella fattispecie, dalle soluzioni di DELL e Lenovo è ottimale per navigazione, gestione della posta, editing di documenti, assicurando nel contempo una buona autonomia. Apprezzabili anche i display, HD.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!