Iscriviti

Asus: scendono i campo i portatili da gaming più sottili al mondo, i ROG Zephyrus S

Asus, facendo tappa in alcuni eventi asiatici dedicati al gaming, ha presentato tre nuovi portatili dedicati al gaming, della serie ROG: tra essi, un nuovo Strix SCAR, e due Zephyrus S, annunciati come i laptop da gaming più sottili al mondo.

Hi-Tech
Pubblicato il 20 agosto 2018, alle ore 12:07

Mi piace
9
0
Asus: scendono i campo i portatili da gaming più sottili al mondo, i ROG Zephyrus S

Nel corso degli ultimi eventi asiatici dedicati al mondo del gaming, molti sono stati i supporti (es. gaming notebook) hardware annunciati dai vari brand del settore. La taiwanese Asus non vi si è certo sottratta, ed ha colto l’occasione per annunciare un corposo rimpasto della linea di portatili ROG (Republic of Gamers), al cui interno sono stati inseriti lo Strix SCAR II GL704 e ben due Zephyrus S.

Lo Strix SCAR II GL704 (400 x 273 x 24.9 – 26.4 mm, per 2.9 kg) presenta un notevole display Optronics AHVA da 17.3 pollici con risoluzione FullHD, selezionabile con un refresh rate da 60 o 144 Hz, ed impreziosito – sulla coverback – da un logo ROG illuminabile. Anche la tastiera gode della retroilluminazione, secondo 4 aree differenziate, comunque popolate da tasti a corsa da 1.8 mm che, grazie al sistema Overstroke, si attivano già a metà corsa. Molto valida l’acustica, affidata a 2 speaker da 3.5 W supportati dallo Smart Amplifier, ed al jack da 3.5 mm per le cuffie. 

Assieme alla scheda grafica GeForce GTX 1060, fornita da Nvidia, lo Strix SCAR II GL704 propone processori Intel di 8° generazione i5-8300H o i7-8750H: la RAM (DDR4-2666) può giungere sino ad un massimo di 32 GB, mentre lo storage (espandibile grazie al lettore di schede SD) prevede una parte a stato solido (M.2 NVMe PCIe) da 128/256/512 GB, ed una parte meccanica od ibrida (SSHD) sino a 1 TB di archiviazione (comunque da 2.5 pollici, e con 5.400 giri per minuto). Le connettività, oltre a quella Ethernet, prevedono il Wi-Fi ac, il Bluetooth 5.0, 5 porte USB 3.1, di cui una Type-C, una HDMI 2.0 ed una miniDisplayPort 1.2: per prezzi e configurazioni definitive ad essi associate, Asus ha rimandato a Settembre. 

Più interessanti, invece, i due Zephyrus S (GX531GS e GX531GM) presentati dall’azienda di Taipei come i due notebook per il gaming più sottili (14.95/15.75 mm di spessore, 2.1 kg di peso) al mondo. Al loro interno, Intel ha proposto un comune processore esacore (2.2 GHz, con Turbo Boost a 4.1), l’i7-8750H della generazione Coffee Lake, mentre la GPU Nvidia GeForce cambia a seconda del modello: il GX531GS ne adotta una GTX 1070 Max-Q, supportandola – però – con soli 16 GB di RAM (DDR4-2666), mentre la GTX 1060 va a bordo del GX531GM, potendo usufruire fino a 24 GB di memoria volatile. Per tutti i gusti anche lo spazio d’archiviazione, sempre SSD: in tal caso, sarà possibile optare per soluzioni PCIe 3.0 x4, per una variante PCIe 3.0 x2 da 512 GB, e per alternative NVMe da 256 base fino a massimo 1 TB. 

A presidiare il riscaldamento di tale comparto logico, dissipandone il calore eccessivo, e facendo sì che quest’ultimo non superi mai gli 80°, opera l’AAS (Active Aerodynamic System), formato da 4 radiatori posizionati negli angoli posteriori, 5 heatpipe per estirpare il calore generato da processore, GPU e VRM, ed un meccanismo che, all’apertura del coperchio, solleva la base di 6 mm, creando una fessura dalla quale (al pari dei micro-fori posti prima della tastiera) viene aspirata l’aria, poi espulsa – una volta carica di calore – dalle griglie laterali tramite alcune ventole autopulenti (dalla polvere) munite ciascuna di 83 pale (e con velocità di rotazione programmabile).

Da AU Optronics, invece, proviene il display AHVA da 15.6 pollici, con risoluzione FullHD, 100% dello spazio colore sRGB, 3 millisecondi come tempo di risposta, e 144 Hz di refresh rate, inserito entro cornici così sottili da ridurne l’ingombro complessivo quasi come fosse un modello da 14 pollici. L’audio, anche in questo caso, oltre al jack, si avvale di 2 speaker, ma da 2 Watt. La tastiera, sempre suddivisa tra 4 zone di retroilluminazione RGB (via Aura Sync), presenta tasti con una corsa naturalmente più ridotta, pari a 1.2 mm, e – onde prevenire input mancanti – la tecnologia N-key rollover. 

Il collegamento ad un monitor esterno può contare su una porta HDMI 2.0, mentre l’aggancio a periferiche supplementari può annoverare 5 porte USB organizzate con 2 Type-C, e 3 Type-A di cui una sola 3.1 e ben due 2.0: il Bluetooth è un 5.0, quindi a lunga gittata, mentre il Wi-Fi ac supporta il Wave 2 a 2×2:2. Anche in questo caso, occorrerà attendere la fine dell’estate per ottenere maggiori dettagli su prezzi e mercati di distribuzione dei Zephyrus S. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Personalmente, tra i tre ROG appena presentati da Asus, dovendone scegliere uno, opterei per la nuova coppia di Zephyrus S: hanno un display più piccolo, entro cornici più sottili, sono molto leggeri e sottili (per la categoria), e - in più - hanno un sistema di dissipazione del calore che mi ha colpito particolarmente per completezza ed ingegnosità.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!