Iscriviti

Amazfit Band 5: ufficiale la smartband di Huami, con Alexa

Una delle smartband più attese dal mercato multipiattaforma (essendo compatibile con smartphone Android e iOS) è stata ufficializzata, dopo gli spoiler di inizio mese, prendendo le forme della Amazfit Band 5 di Huami.

Hi-Tech
Pubblicato il 19 settembre 2020, alle ore 12:17

Mi piace
7
0
Amazfit Band 5: ufficiale la smartband di Huami, con Alexa

Parzialmente anticipata a inizio mese su Amazon UK, a conferma del suo futuro arrivo anche in Europa in versione global, è stata finalmente annunciata ufficialmente da Huami la fitness band Amazfit Band 5, che va a sfidare con tante piccole migliorie la “cugina” Mi Band 5 del partner Xiaomi.

Amazfit Band 5 ha un corpo (47.2 x 18.5 x 12.4 mm, per 12 grammi) impermeabile sino a 5 atmosfere, realizzato in policarbonato, sormontato da un vetro leggermente curvo, 2.5D, con trattamento anti impronta, volto a proteggere l’oblungo display da 1.1 pollici, risoluto in HD (nel caso specifico a 294 x 126 pixel) con, in basso, un pulsante soft touch per giostrarsi nell’interfaccia del sistema operativo proprietario, Amazfit OS, che porta in dote anche la possibilità di personalizzare l’interfaccia, attraverso 45 watchface (oltre che con le proprie immagini), un paio delle quali customizzabili nel dettaglio. I cinturini, invece, sono ottenuti ricorrendo alla plastica, morbida, TPU

In termini di funzionalità, confermato il tracking di 11 modalità sportive, la funzione contapassi, il rilevamento delle calorie bruciate e delle distanze percorse (via feature “GPS connected“), la Amazfit Band 5 dispone di un cardiofrequenzimetro migliorato, con la tecnologia BioTracker 2 PPG, che rileva in modo continuativo la frequenza cardiaca, ma anche l’ossigenazione del sangue SpO2 (fungendo da pulsossimetro). 

Grazie al rilevamento della qualità del sonno, migliorato grazie al nuovo motore AI “SomnusCare”, si dispongono di tutti i dati sufficienti per ottenere un indice dello stress, abbassabile con appositi esercizi guidati di respirazione: al nuovo wearable giunge in dote anche l’indice PAI (personal activity intelligence) che, anche grazie al cardiofrequenzimetro 24/7, permette di capire se si possa aumentare l’attività fisica, per superare la soglia 100, sotto la quale cresce il pericolo di malattie cardiovascolare e di diabete di tipo 2. 

Ancora versata in ambito salutistico grazie alla capacità di registrare e predire, per le donne, il periodo mestruale e di ovulazione, la Amazfit Band 5 di Huami, purtroppo ancora mancante del modulo NFC per i pagamenti contactless, grazie al Bluetooth riceve le notifiche dallo smartphone ma, in più, in virtù del supporto ad Alexa, permette di sfruttarne i comandi vocali per ottenere traduzioni o previsioni del tempo, dettare la lista della spesa, controllare la domotica di casa, fissare appuntamenti e promemoria, etc. 

Completa il quadro tecnico della Huami Amazfit Band 5, la presenza di una batteria, da 125 mAh che, a carica completa via Pogo Pin magnetici (senza, quindi, dover sfilare un capo della capsula dal cinturino), garantisce 15 giorni d’autonomia in uso medio, che salgono a 25 avvalendosi del power saving. Amazfit Band 5, prevista nelle colorazioni Midnighe Black, Orange, e Olive, sarà in vendita principiando da Amazon USA, dal 21 Settembre prossimo, al prezzo di 45 dollari, pari a pressappoco 38 dei nostri euro

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Gli spoiler di inizio mese l'avevano praticamente resa ufficiale, sebbene un annuncio fatto in prima persona aggiunga sempre dettagli in più e, purtroppo, confermi anche delle piccole delusioni, visto che l'NFC continua a mancare: in compenso, il supporto ad Alexa è un gran bel colpo per Huami, che ha decisamente trasformato la sua fitness band in un valido supporto da polso, non solo salutistico, ma anche in senso organizzativo.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!