Iscriviti

Al CES 2018, LG presenta la gamma completa delle sue TV per il 2018

Come spesso avviene in questi casi, anche LG ha anticipato - a qualche giorno dall'inizio del CES 2018 - le TV che costituiranno la sua gamma per il 2018, concentrandosi sull'UltraHD (di fascia alta e bassa), sul FullHD, e sulle Smart TV.

Hi-Tech
Pubblicato il 5 gennaio 2018, alle ore 12:09

Mi piace
7
0
Al CES 2018, LG presenta la gamma completa delle sue TV per il 2018

Al prossimo CES 2018 di Las Vegas, sono davvero tante le TV che la coreana LG mostrerà. Oltre ad un TV Oled da 88 pollici, già annunciato, l’azienda di Seul presenterà anche televisori smart, TV Super UHD, alcuni LCD Ultra HD di fascia bassa, e dei modelli muniti di FullHD.

Per quanto riguarda le TV smart, queste ultime saranno munite del processore α (alpha) 9, capace di restituire colori più vividi e fedeli alla realtà grazie ad un processo di riduzione del rumore a 4 fasi, e di gestire un framerate a 120 fps (High Frame Rate). Grazie al sistema d’intelligenza artificiale ThinQ, ed al suo telecomando, si potrà usare tali TV come hub per controllare gli elettrodomestici smart di casa, connessi via Bluetooth, o inseriti nella stessa rete wireless. Tramite il ricorso ad un chip “NLP” (naturale language processing) ed al servizio EPG (electronic program guide), tali TV comprenderanno centinaia di comandi espressi in linguaggio naturale, migliorandosi col tempo, e saranno capaci di gestire richieste ben contestualizzate, come – ad esempio – quella di spegnersi dopo la fine del programma che si sta vedendo. 

In merito alle TV Super UHD, ovvero agli UltraHD di fascia alta, saranno presentate 3 serie (SK9500, SK8500 e SK8000) con diversi polliciaggi ciascuna. Tutti i modelli in questione gestiranno la resa cromatica tramite la tecnologia “nanocell” che, filtrando le frequenze indesiderate dell’illuminazione nei pannelli LCD, restituiranno verdi e rossi più naturali, con un colore che sarà perfetto fino ad angolazioni di 60 gradi. La retroilluminazione, almeno nelle prime due serie (SK9500 e SK8500), sarà Full LED con local dimming, e non mancherà il supporto a vari formati di HDR, come Dolby Vision, HDR10, Advanced HDR by Technicolor, e HLG. Manca HDR10+, ma il proprietario 4K Cinema HDR assicurerebbe risultati simili, grazie alla sua capacità di gestire dinamicamente, fotogramma per fotogramma, i metadati che supportano l’HDR. 

In ambito sonoro, il formato Dolby Atmos sarà supportato sia con gli altoparlanti integrati che, tramite la porta HDMI ARC, con soundbar o casse esterne. Trattandosi di TV al top, non mancherà il maggiordomo virtuale ThinQ AI, supportato – lato hardware – dal processore alpha 7, capace di gestire le immagini HDR a 120 fps come il cugino alpha 9, ma mostrandole in FullHD.

Anche gli UltraHD di fascia bassa saranno presenti in diversi polliciaggi, per le 3 serie previste e sostanziate nelle sigle UK7700, UK6500 e UK6300. Nello specifico, quasi tutti i modelli di tali gamme godranno di pannelli LCD IPS, con struttura dei pixel RGB, e di retroilluminazione LED Edge (nei UK7700 perfezionata col local dimming): in aggiunta a ciò, altri denominatori comuni saranno rappresentati dalla gestione dinamica dei metadati (4K Active HDR), e dal supporto a HLG e HDR10. Nella serie di punta, alla qualità dell’immagine penseranno anche le tecnologie Dolby Vision e nanocell, ma l’acustica si avvarrà del formato Ultra Surround di default in tutti i modelli. 

Infine, le TV FullHD: a quelle del 2017 ancora in listino nel nuovo anno si aggiungeranno i modelli della nuova serie LK5400, capaci di supportare l’HDR10. Animati da un processore a quattro core, anche questi ultimi disporranno di funzionalità smart, e della gestione dinamica dei metadati (ovvero, dell’Active HDR). 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - LG è piuttosto nota per le sue TV e, quindi, non v'è da sorprendersi che al prossimo CES 2018, come visto in sede di articolo, si concentrerà per lo più sui suoi innovativi modellli: dalle schede tecniche comunicate, si evince un netto miglioramento della qualità visiva, grazie a piccoli accorgimenti nelle aree cruciali della fruizione multimediale. Interessanti le funzionalità smart, anche in ragione delle sinergie con la domotica di casa.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!