Iscriviti

Acer: in arrivo nuovi computer, notebook, e display per il gaming, oltre ai nuovi Chromebook per la scuola

Leader nel settore informatico, la taiwanese Acer ha ufficializzato, di recente, nuovi prodotti computazionali destinati sia al settore del gaming, con le serie Nitro e Predator, che alla scuola, con nuovi Chromebook palesati all'appena iniziato BETT 2019.

Hi-Tech
Pubblicato il 23 gennaio 2019, alle ore 11:20

Mi piace
7
0
Acer: in arrivo nuovi computer, notebook, e display per il gaming, oltre ai nuovi Chromebook per la scuola

Acer, colosso taiwanese dell’informatica, attivo in molti campi della medesima, dall’utenza consumer a target più specifici, ha omaggiato questi ultimi con una serie di creazioni tecnologiche destinate ai gamers ed agli studenti: ecco di cosa si tratta. 

La prima ondata di prodotti annunciati da Acer riguarda il mondo del gaming e della creatività multimediale, tramite la presentazione di numerosi prodotti delle serie Nitro e Predator. Nello specifico, i display Nitro VG0 e RG0 (pannelli IPS da 21.5/23.8/27 pollici, con risoluzione FullHD/WQHD/4K, e tecnologia RadeonTM FreeSync), i sottilissimi (6.8 mm) monitor Acer Nitro RG0 (23.8/27”), ed il superlativo (90% della scala colore DCI-P3, con 3.840 x 2.160 di risoluzione) schermo Acer Predator XB273K (con Nvidia G-Sync e 144 Hz di refresh rate), ben si accompagnano (partendo da 1.499 euro) al computer Acer Nitro 50, un desktop in grado di supportare anche la gestione di contenuti 4K, grazie alla GPU GeForce GTX 1070 di Nvidia, ed ai processori Intel di 8° generazione, sovente abbinati ad hard disk capienti (sino a 3 TB) e ultraveloci (sino a 512 GB di SSD).

Sempre in ottica gaming, il brand di Taipei ha annunciato, tra i più prestanti Predator, i tower Predator Orion 3000 e 5000, ed il notebook Predator Helios 500.

Il desktop Predator Orion 3000 può essere dotato con 64 GB massimi di RAM (DDR4-2666), e di un’opzionale scheda grafica GeForce GTX 1080, sprintando il caricamento dei dati con la cache Intel Optane (da 16 o 32 GB), messa a disposizione anche di processori Intel Core i7+ di ultima generazione. Con un lato trasparente ma schermato rispetto alle emissioni elettromagnetiche, il fratello maggiore Predator Orion 5000 propone, sul chipset Intel Z370, sempre CPU i7+ di 8° generazione (l’8700K), potendo montare il SLI anche due GPU GeForce GTX 1080

Il portatile overcloccabile Predator Helios 500 di Acer (da 2.299 euro), invece, si presenta con un enorme 17.3” 4K o FullHD (a 144 Hz), supportato dalla GPU GeForce GTX 1070: i processori, i9+ di ottava generazione, dispongono del ricorso alla cache Intel Optane, per velocizzare il caricamento di file e giochi, gestendo una connessione senza lag grazie alla tecnologia Killer DoubleShot Pro implementata sul Wi-Fi. Ottimo il sistema di dissipazione del calore, ottenuto grazie l’azione combinata di due ventole metalliche, le AeroBlade 3D, e di cinque heatpipe in rame. 

All’appena iniziato BETT 2019, invece, il brand Acer ha annunciato, per il settore educational, con arrivo per il mese di Aprile, i Chromebook 512 (329.99 dollari) e Chromebook Spin 512 (449.99 dollari), resistenti a cadute da 1.2 metri ed a pressioni di 59 kg (certificazione MIL-STD-810G), con touchpad anti umidità e tastiera anti versamento liquidi. Sempre muniti di un display LCD IPS da 12 pollici, con aspect ratio a 3:2 e risoluzione da 1366 x 912 pixel, il primo notebook (sia con che senza touchscreen) può essere spalancato su una superficie piana, vista la sua cerniera a 180°, mentre il secondo, un convertibile pieno vista la cerniera da 360°, può fungere anche da album, dato il pennino capacitivo EMR Wacom risposto nel telaio.

Altri elementi dei nuovi Chromebook di Acer sono una dotazione simile di porte (jack da 3.5 mm, 4 porte USB con due Type-C ed altrettante 3.0 Type-A), le connettività senza fili (Bluetooth 5.0 e Wi-Fi ac Gigabit), 12 ore di autonomia, una webcam grandangolare (88°) da 8 megapixel con HDR, uno storage a stato solido da 32 o 64 GB, ed una RAM da 4 od 8 GB: il Chromebook 512 presenta due opzioni quad-core, i Pentium Silver N5000 e Celeron C41 N4100, ed una dual core, l’Intel Celeron N4000: più o meno lo stesso del Chromebook Spin 512, però limitato a Pentium Silver N5000 e Celeron N4100. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Curiosamente, per uno scherzo del marketing certamente non voluto, Acer ha presentato prodotti sia destinati al gaming che allo studio: i millennials, insomma, dopo aver imparato nuove cose con l'ausilio di CromeOS, potranno riporre il proprio Chromebook per sfoderare qualche mostruosa prestazione al proprio videogame preferito, magari con un desktop o un notebook del medesimo brand...

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!